“Atchugarry-Guiglia-Passarella. Un ponte culturale tra Italia e Uruguay”

Grande successo a Roma per l'evento "Atchugarry- Guiglia- Passarella. Un ponte culturale tra Italia e Uruguay"

“Atchugarry, Guiglia, Passarella. Un ponte culturale tra Italia e Uruguay” per una capitale sempre più multiculturale

Esiste un ponte culturale tra Italia e Uruguay? La risposta è si, certo. Da centinaia di anni questi due paesi sono in stretto rapporto artistico e culturale, due i personaggi storici ed artistici che vengono subito alla mente, Giuseppe Garibaldi l’eroe dei due mondi che in Uruguay ha combattuto e Guido Santorsola, il più grande compositore uruguaiano, nato in Italia nel 1904. Questo ponte attraversato da tempo in entrambe le direzioni e stato utilizzato nella serata del 3 febbraio 2016 al Museo dei Fori Imperiali, Mercati di Traiano, una delle location più suggestive della Capitale, dallo scultore Pablo Atchugarry e dal musicista Victor Passarella due artisti molto amati anche in Italia. Realizzata con il patrocinio dellIILA, l’Ambasciata dell’Uruguay in Italia, la manifestazione “Atchugarry – Guiglia – Passarella. Un ponte culturale tra Italia e Uruguay” è stato un incontro dall’alto contenuto culturale, questa volta attraversato nella corsia che porta nel nostro paese, che ha arricchito la Capitale di un ulteriore patrimonio quello portato da questi due straordinari artisti uruguaiani ormai famosi ed amati anche nel nostro paese.

ponte culturaleMolto apprezzate le sculture esposte nel museo che fanno parte della mostra di Pablo Atchugarry “Città eterna, eterni marmi” personale inaugurata lo scorso 21 maggio 2015 nell’ambito delle aree del Museo dei Fori Imperiali che raccoglie le opere scultoree dell’artista dal ’90 fino a lavori più recenti, in marmo o in bronzo e di varie dimensioni. Molto applaudita anche l’esibizione del maestro Hector Ulises Passarella che con il suo bandoneòn ha incantato il pubblico presente con note di tango molto suggestive, degna di plauso anche la conduzione della serata che è stata affidata alla penna e alla voce del giornalista, scrittore Federico Guiglia. Autorevoli anche gli interventi istituzionali del Sovraintendente Capitolino ai Beni Culturali, Claudio Parisi Presicce e il saluto dell’ambasciatore dell’Uruguay Gastòn Lasarte, perfetta l’organizzazione  a cura dell’addetta culturale, Sylvia Irrazàbal. Davvero una bella serata!

Articolo di Antonietta Di Vizia

“Atchugarry-Guiglia-Passarella. Un ponte culturale tra Italia e Uruguay” ultima modifica: 2016-02-04T17:16:55+00:00 da Antonietta Di Vizia