TRUMP E LA RECESSIONE GEOPOLITICA MONDIALE

THE “APRENTICE” TRUMP E LA RECESSIONE GEOPOLITICA MONDIALE

Secondo l’esperto di geopolitica Ian Bremmer, con il ripiegamento egoistico ed isolazionista dell’ ”America First “ di Trump, siamo in una fare di vera e propria recessione geopolitica globale.

La rinuncia all’accordo sul clima firmato a Parigi da tutte le prime economie globali nel 2016, l’inasprimento delle relazioni con i paesi europei, Germania in primis, ed il mantenimento delle sanzioni alla Russia, stanno sancendo l’isolamento ed il ritiro degli Stati Uniti da quell’equilibrio globale, che in molti chiamano “Pax Americana“: un ordine mondiale caratterizzato dalla leadership della superpotenza a stelle e strisce, a servizio della globalizzazione e della finanza.

Il rischio è un aumento delle frizioni e delle tensioni economiche e politiche, nel nuovo mondo di Trump. I democratici USA gongolano in vista delle elezioni di mid term che si terranno fra 2 anni per il rinnovo del congresso, mentre i repubblicani seguono con imbarazzo crescente l’evolversi della situazione. Mentre Trump smantella pezzo dopo pezzo le politiche di Obama ( sanità, clima e geopolitica ), è l’intero impianto dell’economia globalizzata a risentirne.

Anche il nuovo trilione di dollari iniettati nell’economia USA da Trump, manca dei necessari dettagli per tranquillizzare gli equilibri del congresso. Ricordiamo che l’economia finanziaria vale nove volte il pil mondiale. Quindi, la presenza degli uomini di Goldman Sachs nei ruoli nevralgici del governo non sorprende. Ma si cerca di capire se Trump si assoggetterà alla cosiddetta “dittatura della finanza” in questa fase post- abolizione del gold standard oppure no.

Intanto Wall Street, lentamente ma inesorabilmente, continua a far segnare nuovi massimi anche se il passo appare sempre più stanco.

Molti analisti pensano che il 2017, possa essere il cosiddetto anno di “Massimo” per i mercati, per le valutazioni fondamentali e cicliche. Di solito Wall Street crolla quando si inverte la curva dei rendimenti obbligazionari, per ora ancora lontana dall’ accadere.

curva usa

 Il 2018, potrebbe essere l’anno della svolta!

Analisi di Andrea Vedovati

 

TRUMP E LA RECESSIONE GEOPOLITICA MONDIALE ultima modifica: 2017-06-05T13:55:43+00:00 da Antonietta Di Vizia