PROSCENIO AGGETTANTE 2017- il presidente FITEL Giovanni Ciarlone

alt tag proscenio aggettante

In Umbria la diciannovesima edizione del Festival del teatro sociale PROSCENIO AGGETTANTE- ci racconta le novità di questa XIX edizione il presidente della FITeL Giovanni Ciarlone.

 

Fa tappa nella verde Umbria dal 5 al 9 settembre 2017 l’ormai storico “Festival Teatro Sociale”. Ideato dalla FITeL – FEDERAZIONE ITALIANA TEMPO LIBERO CGIL, CISL,UIL, Proscenio Aggettante quest’anno festeggia la sua diciannovesima edizione nel Teatro Comunale Giuseppe Manini di Narni, per cinque giorni all’insegna di grandi nomi della drammaturgia messi in scena dalle più prestigiose compagnie regionali e nazionali del teatro amatoriale.

“Proscenio Aggettante” un Festival dedicato al teatro sociale, seguito e atteso ogni anno dagli spettatori così come dalla stampa. Una risposta concreta alle difficoltà nelle quali vivono quotidianamente la cultura e il turismo in particolare in quei comuni della Valnerina, colpiti dal terremoto.

alt tag proscenio aggettante

Incremento del turismo nei fortunati luoghi che in queste diciannove edizioni hanno avuto il privilegio di ospitare Proscenio Aggettante, e poi attenzione alla cultura, al sociale e ai temi civili, questo ed altro è il Festival della Fitel, un appuntamento imprescindibile di teatro, una casa per la scena amatoriale e sociale e per tutti coloro che fanno dello spettacolo una filosofia di vita, una disciplina rigorosa per affrontare meglio la vita di tutti i giorni.

Dal 5 al 9 settembre prossimi saranno di scena quindi i protagonisti del teatro amatoriale in competizione per i Premi Fitel 2017, assegnati da una giuria autorevole presieduta dall’attrice Debora Caprioglio, alla regia, al miglior spettacolo, alle interpretazioni maschili e femminili, e poi ai costumi e alle scene.

Si comincia martedì 5 settembre con il celebre testo di Annibale Ruccello  “Le cinque rose di Jennifer”, messo in scena dalla Compagnia ‘A chiave ‘e ll’acqua – FITeL Campania, con la regia di Lucio Piezzo e con in scena Lucio Piezzo  e Patrizia Masiello.

Mercoledì  6 settembre ci spostiamo invece in Piemonte con la Compagnia Affetti Collaterali che porta in scena il testo del raffinato autore contemporaneo Alberto Bassetti “Venditori di anime”, con Claudio Enrico Albanese, Pier Luigi Cappelletto, Cristina Robasto e la regia di Ezio Martini. “La curiosa stravaganza” oratorio per Alfonsina di e con Daniela Stecconi e con al sax Gabriele Merli e alla batteria Niccolò Rebecchi è lo spettacolo di scena giovedì 7 settembre, una proposta del Teatro dell’Almandina- FITeL Emilia Romagna. A chiudere la competizione 2017 sarà venerdì 8 settembre la Compagnia Terza Classe “Dopolavoro Ferroviario Campobasso”  con “Omaggio ad Eduardo. Tre atti unici”. Con un ricco cast composto da Tonia Anzini, Daniele D’Adamo, Robertino De Gennaro, Dina Del Gaiso, Alessandro Maritato, Michele Formica, Dario Di Vincenzo, Sebastiano Iannone, Daniele D’Adamo,  Antonio Fratipietro, Stefania Colucci.

Ricca di appuntamenti la serata di chiusura di sabato 9 settembre che innanzitutto alle 19.30 proporrà la presentazione del libro di Giusy Amato “Lei non deve sapere”.

Quindi seguirà la cerimonia ufficiale di consegna dei Premi Fitel 2017 con madrine Amanda Sandrelli e Natalia Simonova e infine lo spettacolo di Liberato Santorpino con un intenso Sebastiano Somma “LUCIO incontra  LUCIO. La vita…. la storia e le canzoni di Lucio Dalla e Lucio Battisti”.

L’appuntamento da non perdere a Narni dal 5 al 9 settembre per respirare l’incredibile atmosfera di “Proscenio Aggettante” e vedere dal vivo e applaudire le più rappresentative compagnie regionali e nazionali del settore pronte anche quest’anno a contendersi i Premi Fitel 2017.

Redazione

PROSCENIO AGGETTANTE 2017- il presidente FITEL Giovanni Ciarlone ultima modifica: 2017-07-25T11:51:48+00:00 da Antonietta Di Vizia