Al Teatro de’ Servi va in scena lo spettacolo: “Ho adottato mio fratello”

Alt text Ho adottato mio fratello

Ho adottato mio fratello è una commedia brillante scritta da Mirko Cannella, Nicolò Innocenzi, Michele Iovane, Jey Libertino e Nazzareno Mattei. Interpretata da Mirko Cannella, Nicolò Innocenzi, Michele Iovane, Jey Libertino al Teatro de’ Servi fino al 5 novembre 2017.

A Nicolo’ Innocenzi uno dei quattro protagonisti abbiamo chiesto:

Un commedia brillante che prende spunto da cosa?Prende spunto dalla quotidianità. La forza di questo spettacolo è la semplicità e freschezza di una comicità diversa fatta da quattro giovani attori. Vengono toccati temi importanti come i pregiudizi nei confronti della gente del sud, il gioco d’azzardo, il rapporto tra fratelli e la convivenza in casa”.

Chi sono i personaggi e gli attori di questa piece teatrale? “Mirko Cannella interpreta Francesco, il fratello minore, ragazzo con la testa sulle spalle e dagli antichi valori che dopo la morte dei genitori prende in mano le redini della casa occupandosi del fratello maggiore. È laziale da quattro generazioni e odia la gente del sud. Nicolò Innocenzi interpreta Bruno, il fratello maggiore , ragazzo scansafatiche, furbo, romanista, con il vizio del gioco d’azzardo, che bisognoso di soldi affitta all’insaputa del fratello la stanza dei genitori ormai scomparsi. Michele Iovane interpreta Rosario, ragazzo siciliano, genuino,infenuo, che arriva a Roma con il sogno di diventare attore e per mantenersi si ritroverà a lavorare in un ristorante cinese. Jey Libertino interpreta Nicola, ragazzo pugliese che scappa dalla sua terra per colpa della raccomandazione, e vuole dimostrare a se stesso che riesci a cavarsela da solo anche senza l’aiuto del padre che lo raccomanda da per tutto”.

Quanto lavoro c’è dietro a Ho adottato mio fratello? “Questa commedia è  il frutto di un anno di lavoro di quattro giovani attori che hanno investito tempo e denaro per ritrovarsi oggi in giro per l’Italia con oltre 80 date già programmate e cercano ogni giorno di far diventare la loro passione, il teatro, un lavoro per tutta la vita!”.

La trama di Ho adottato mio fratelloDopo la morte dei genitori, due fratelli, Francesco e Bruno, si trovano a condividere la loro unica eredità: un appartamento. Bruno è un ragazzo strafottente e scansafatiche e presenta un carattere di gran lunga contrastante rispetto a quello del fratello Francesco, intraprendente e dagli antichi valori. E’ quest’ultimo infatti ad occuparsi delle spese di casa e del mantenimento del fratello maggiore, ammonendolo di continuo affinché trovi un lavoro e “righi dritto”. La vita metodica di Francesco porta Bruno, bisognoso di denaro a causa del vizio del gioco, ad affittare la vecchia stanza da letto degli ormai scomparsi genitori a due ragazzi appena trasferiti dal lontano sud, Rosario e Nicola… Tutto questo all’insaputa del fratello! Inizia così un continuo intreccio di situazioni comiche all’interno dell’appartamento tra Francesco e i 2 “intrusi”.

Alt text Ho adottato mio fratello

Orario spettacoli

da Martedì a Venerdì: ore 21.00
Sabato: ore 17.30 e 21.00
Domenica: ore 17.30
Lunedì: riposo

Biglietti

Platea: 22 euro
Galleria: 18 euro

Per maggiori info clicca QUI

RomaOggi.eu → Leggi il prossimo articolo

La Redazione

RomaOggi.eu “Interesting news for interesting people”

Alt text Ho adottato mio fratello

Alt text Roma calcio femminile
Indirizzo: Circonvallazione Clodia, 90, 00195 Roma RM
Telefono: 06 370 1272
Al Teatro de’ Servi va in scena lo spettacolo: “Ho adottato mio fratello” ultima modifica: 2017-10-21T12:38:57+00:00 da Cristiano Morelli