Il Padrone con Paola Tiziana Cruciani e Paolo Triestino al Teatro Nino Manfredi dal 16 al 28 gennaio

IL PADRONE

(L’ebreo – premio ETI AGIS 2007)

di Gianni Clementi

con Paola Tiziana Cruciani e Paolo Triestino

e con Bruno Conti

scene Francesco Montanaro

costumi Lucrezia Farinella luci Barittoni/Nigro

regia Paolo Triestino

TEATRO NINO MANFREDI

DAL 16 AL 28 GENNAIO

E’ in scena al Teatro Nino Manfredi di Ostia, dal 16 al 28 gennaio, lo spettacolo Il Padrone di Gianni Clementi che, ancora una volta, indirizza la sua fertile penna verso gli anni ’50, quando il boom era ancora lontano e la guerra ancora vicina e lo fa strizzando l’occhio alla commedia.

Una coppia, non più giovane, si ritrova, a seguito delle leggi razziali, a disporre di un patrimonio non suo. Il padrone del titolo, l’ebreo, ovvero il legittimo proprietario, potrebbe tornare da un momento all’altro, anche se tutto, Storia o semplice ragione, fanno presumere il contrario. E così…

Due attori di lunga militanza “clementiana”, Paola Tiziana Cruciani e Paolo Triestino, insieme a Bruno Conti, ci racconteranno questa storia davvero inconsueta, esilarante e cattiva, poetica e graffiante e che ci farà riaprire gli occhi su pagine della nostra storia a volte dimenticate.

Il padrone

di Gianni Clementi

con Paola Tiziana Cruciani e Paolo Triestino

e con Bruno Conti

scene Francesco Montanaro

costumi Lucrezia Farinella

luci Barittoni/Nigro

Teatro Nino Manfredi

via del Pallottini 10

16, 17, 18, 19, 20, 23, 25, 26 gennaio ore 21.00

21, 24, 28 gennaio ore 17.30

27 gennaio ore 17.30 e 21.00

biglietti intero: € 26 Platea, € 22 Galleria

ridotto: € 22 Platea, € 20 Galleria

RomaOggi.eu → Leggi il prossimo articolo

La Redazione

RomaOggi.eu “Interesting news for interesting people”

Alt text cinecittà world
Ottieni uno sconto sull’acquisto dei biglietti! CLICCA QUI
Il Padrone con Paola Tiziana Cruciani e Paolo Triestino al Teatro Nino Manfredi dal 16 al 28 gennaio ultima modifica: 2018-01-10T14:46:11+00:00 da Cristiano Morelli

Commenta per primo

Lascia un commento