UN UNICO IMPUTATO. IL MONETARISMO-analisi di Andrea Vedovati

ALT TAG IL MONETARISMO

UN UNICO IMPUTATO. IL MONETARISMO.

In questi giorni si sta assistendo ad una violenta correzione delle quotazioni azionarie e obbligazionarie, in virtu’ della rapida risalita dei tassi d’interesse. Su queste colonne abbiamo sempre denunciato le storture dell’interventismo monetarista su tutte le variabili macroeconomiche fondamentali.

Probabilmente è solo la prima avvisaglia di pericolo e forse, presto la situazione si normalizzerà nuovamente, come se niente fosse accaduto. Ma una cosa è certa fra 6 mesi – 1 anno quando il tasso decennale americano avrà raggiunto il 3.5 %-4 %, avremo la peggiore crisi da debito mondiale mai vista finora.

ALT TAG IL MONETARISMO

 

E’ il livello dei debiti, salito a livelli imprudenti che costringerà le nostre società a confrontarsi nuovamente con fallimenti societari, statali, disoccupazione e crisi della democrazia liberale. C’è puzza di anni ’30 nel ricco Occidente. Economicamente, socialmente e politicamente. E la politica sembra ignorare il fenomeno alla radice. Sarebbe meglio ri-ancorare il sistema economico all’oro come è stato per millenni  e invece probabilmente si assisterà a nuove mirabolanti innovazioni monetariste come i tassi ultra-negativi e i bonifici diretti ai cittadini (Helicopter Money), per  far fronte alla nuova crisi.

Esiste un modo per non farsi fregare dalla miopia dei policy makers, accumulare oro fisico o etf che investono sull’oro. L’unico vincitore di questa generale follia monetarista, sarà nei prossimi anni il caro vecchio metallo giallo!

ALT TAG IL MONETARISMO

 Andrea Vedovati

 

UN UNICO IMPUTATO. IL MONETARISMO-analisi di Andrea Vedovati ultima modifica: 2018-02-12T15:02:08+00:00 da Antonietta Di Vizia