GENERAL MOTORS RISTRUTTURA E TAGLIA 15.000 POSTI DI LAVORO

alt tag general motors

DAZI: GENERAL MOTORS RISTRUTTURA E TAGLIA 15.000 POSTI DI LAVORO

I dazi sono una sovrattassa sull’acquisto di prodotti importati. Aumentano i costi per il consumatori e diminuiscono il commercio internazionale. Una guerra commerciale di dazi incrociati è sempre controproducente, ci perdono tutti gli operatori economici e vince solo chi ci perde meno; magra consolazione.

Una delle principali cause per cui General Motors, si è vista costretta ad un piano di ristrutturazione doloroso fino alla chiusura di 5 impianti in Nord America e il taglio di 14.700 posti di lavoro, è proprio l’aggravio di costi, stimato in un miliardo di dollari, dovuto alla guerra dei dazi in corso tra USA e Cina.

General Motors, citando le sfide di innovazione che l’industria automobilistica deve affrontare, elettrificazione dei motori e guida autonoma, ha colto l’occasione per riorganizzarsi in modo robusto, mettendo però in risalto quanto stia costando la guerra commerciale.

alt tag general motors
General Motors

Trump ha subito rilanciato, con la proposta di proteggere la produzione di auto americane, imponendo nuovi dazi sulla vendita di auto importate dall’estero, in particolare auto tedesche e giapponesi.

Una vera e propria escalation, che potrebbe costare uno 0,75% di perdita supplementare del Pil mondiale.

Se Trump vincerà nuovamente le elezioni americane di novembre 2020 avrà forse avuto ragione, ma il nazionalismo e il protezionismo economico, stanno danneggiando fortemente la congiuntura economica mondiale.

Se come tutti gli analisti prevedono nel 2020 si rischia una brusca frenata dell’economia per il venir meno degli effetti della riforma fiscale americana, l’aggravio di costi causati dalla guerra commerciale in atto potrebbe peggiorare la situazione.

Intanto la curva dei rendimenti USA non è ancora invertita, anzi il differenziale tra il tasso a 10 anni e il tasso a 2 anni si mantiene attorno ai 20/25 basis point; quindi per ora nessuna recessione in arrivo, ma dopo 10 anni di espansione ciclica, basta poco per scivolare in un’altra crisi economica e finanziaria!

analisi di Andrea Vedovati

GENERAL MOTORS RISTRUTTURA E TAGLIA 15.000 POSTI DI LAVORO ultima modifica: 2018-12-03T14:19:42+00:00 da Antonietta Di Vizia