Spalletti e la Roma, un rapporto non sempre semplice per alcuni

Spalletti e i media, un amore mai nato

Spalletti e i media, un amore mai nato

spallettiSpalletti e la Roma, un rapporto fatto di odio ed amore, che spesso ha diviso la piazza giallorossa. In molti ultimamente stanno attaccando il tecnico come se ci fosse la necessità di cercare l’ennesimo capro espiatorio per la deludente stagione. Ma realmente Spalletti è l’unico colpevole della fallimentare stagione giallorossa? Per essere obiettivi è giusto andare ad analizzare le stagioni passate.

La stagione 2013/2014, la prima di Rudi Garcia, iniziò con le dieci vittorie consecutive. Poi però dopo ventinove partite giocate, la Roma cumulò un distacco dai bianconeri di ben undici punti.

Nella stagione seguente, la Roma si presentò pronta per essere la protagonista della Seria A,  memore degli errori commessi nella scorsa stagione, e con due rinforzi di lusso come Ashley Cole e Iturbe. Neanche a dirlo la stagione 2014/2015 fu un’altra andata deludente per la Roma.  Dopo ventinove giornate la squadra si ritrovò a meno quattordici dai campioni d’Italia.

Il campionato 2015/2016 iniziò con grande fervore grazie agli arrivi di Dzeko e Salah, che portarono grande entusiasmo. Nonostante la vittoria per 2-1 sulla Juventus a inizio stagione, le cose poi presero la piega di sempre. I giallorossi sprofondarono in una crisi che portò al cambio dell’allenatore, riportando Luciano Spalletti sulla panchina della Roma. Grazie al tecnico toscano la Roma riuscì a vincere un filotto di sette partite consecutive, che furono poi determinanti per la conquista del terzo posto. Alla ventinovesima giornata, la Roma era ad otto lunghezze dalla Juventus e a cinque dal Napoli.

Arriviamo ai giorni d’oggi, con una Roma che dopo ventinove giornate di campionato si ritrova a meno otto punti dalla capolista Juventus, nonostante abbia sei punti in più rispetto lo scorso anno e un Pjanic in meno.

Luciano Spalletti probabilmente avrà le sue responsabilità come ogni allenatore, ma sotto la sua guida tecnica la Roma sta crescendo. La risposta alla domanda che ci siamo posti sembra chiara, non può essere tutta colpa del tecnico toscano. Solamente attraverso una critica più ampia e costruttiva si può pensare di ridurre la distanza dai bianconeri, perché se non si ragiona così, si finisce per osservare il dito e non la Luna.

Articolo di Cristiano Morelli

Spalletti e la Roma, un rapporto non sempre semplice per alcuni ultima modifica: 2017-03-28T09:06:53+02:00 da Cristiano Morelli