Defrel è della Roma, finisce il tormentone iniziato lo scorso gennaio

Alto quasi un 1,80, ha una struttura corporea che lo rende agile e veloce, soprattutto nelle accelerazioni a breve distanza in cui è devastante.

Alt text Defrel

Dopo una lunga trattativa arriva Defrel, la volontà di Di Francesco è stata fondamentale

Il Sassuolo mette fine al tormentone Defrel accettando l’offerta romanista di circa 23 milioni, divisi in 5 per il prestito, altri 15 per l’obbligo di riscatto e 3 legati a vari bonus. L’acquisto del giocatore francese non scalda i cuori della tifoseria giallorossa, ma accontenta il nuovo allenatore Eusebio Di Francesco, che punta molto sul giocatore ritenendolo fondamentale per la sua duttilità all’interno del progetto tattico.

Alt text Defrel

  • Ruolo: Defrel non è un bomber, il suo record di reti realizzate l’ha siglato nello scorso campionato raggiungendo quota 11, di cui una proprio contro i giallorossi, arrivando per la prima volta nella sua carriera alla doppia cifra in campionato. Con Di Francesco è cresciuto tanto, e il tecnico abruzzese punta su di lui sia come vice Dzeko, che come alternativa agli esterni di attacco.

  • Caratteristiche: Alto quasi un 1,80, ha una struttura corporea che lo rende agile e veloce, soprattutto nelle accelerazioni a breve distanza in cui è devastante.

  • Carriera: E’ cresciuto nelle giovanili del Parma esordendo per la prima volta nella stagione 2010-2011. Dopo i gialloblù ha indossato le maglie del Foggia, del Cesena e del Sassuolo.

  • Curiosità: E’ nato e cresciuto nel dipartimento numero 92 della zona di Parigi, da cui vengono molto calciatori famosi come Menez e Pogba. Grande tifoso del PSG, segue molto la Ligue 1.

A cura di Cristiano Morelli

Romaoggi.eu → Leggi il prossimo articolo

Alt text Defrel

Defrel è della Roma, finisce il tormentone iniziato lo scorso gennaio ultima modifica: 2017-07-19T11:29:24+02:00 da Cristiano Morelli