Kiev: Shakhtar Donetsk -Roma 1-2. Nuova vittoria della Roma

La cronaca dell'incontro a cura di Maurizio Rosi

alt tag Shakhtar Donetsk -Roma

UEFA SHAKHTAR DONETSK ROMA Questa sera, giovedì 18 marzo 2021, alle ore 18,55 la Roma e lo Shakhtar Donetsk sono scesi in campo al Kiev Olimpic Stadium, partita valida per il ritorno degli ottavi di finale della Uefa Europa League 2020-2021.

 

Il risultato favorevole alla Roma  viene  commentato dalla cronaca di Maurizio Rosi, socio dello storico club Roma Testaccio

Diciamolo subito, senza girarci intorno, che la partita il primo tempo è stata brutta, lo Shakhtar ha provato a alzare il ritmo rispetto a quello che aveva proposto all’Olimpico, ma è stato un cambio di passo sterile. La Roma? La Roma non si è proprio chiusa in difesa a mantenere i tre gol di vantaggio della partita d’andata, ma poco ci mancava, poi il gioco proposto è stato farraginoso, a tratti inguardabile, vengo a dire che a Parma la Roma, paradossalmente, aveva giocato meglio, ed è tutto dire. I pericoli proposti dallo Shakhtar, sempre nel primo tempo, sono scaturiti da tiri da fuori, senza troppe pretese, dove un attento Pau Lopez si è impegnato il giusto per disinnescarli. Chi nel primo tempo ha giocato una grandissima partita per la Roma è stato il tempo, si, infatti trascorrendo manteneva il sostanzioso vantaggio acquisito dalla Roma nella partita d’andata. Lo Shakhtar, attorno al 44’ si è esibito anche in una melina figlia dell’assurdo, non so proprio finalizzata a cosa, forse a mantenere lo svantaggio o a tornare negli spogliatoi senza subire una rete e a ragionare meglio sul da farsi, bah? Il secondo tempo sono scese in campo due squadre con un’indole diversa e la voglia di regalare un po’ di emozione al pubblico che seguiva l’incontro dalla tv e penso pure a se stessi. Al 48’ la Roma trova il vantaggio con Mayoral che dopo un rimpallo in area è lesto a mettere di testa la palla in rete, è 1-0 per la Roma. Poco dopo al 56’ un cross, in area della Roma, scavalca tutti e arriva sul secondo palo, dove Moraes, in scivolata mette la palla in porta e trova il gol del pari. Lo Shakhtar si fa più pericoloso e al 61’ Pau Lopez è costretto a una bella parata, di risposta la Roma, dieci minuti dopo, sempre con Mayoral, trova il secondo gol, questa è la rete del KO e porta il nome della Roma nell’urna dei sorteggi per i quarti di finale di Europa League. Il povero Shakhtar prova a pareggiare la partita ma Pau Lopez è ancora bravo a neutralizzare un bel tiro di Marlos a fil di palo. Al 90’ la Roma sfiora il terzo gol con C. Perez che spara forte addosso al portiere avversario, se avesse messo la palla al centro sarebbe stato sicuramente gol, ma questo pizzico di egoismo gli si perdona, vista pure la sua bella prestazione e la qualificazione già in cassaforte. Come ho detto, il secondo tempo ha riscattato la pochezza di spettacolo del primo tempo, di buono c’è stato anche l’aver giocato in uno stadio a porte chiuse, infatti si è rischiata la scellerata decisione di aprire gli spalti ai tifosi di casa e ai romanisti ucraini con i conseguenti rischi di contagi che potrete immaginare. Ora testa al Napoli, ci servirà la migliore Roma per battere i partenopei e pure un pizzico di fortuna.

© Maurizio Rosi

https://www.associazioneitalianaromaclub.it/roma-clubs/testaccio/

Kiev: Shakhtar Donetsk -Roma 1-2. Nuova vittoria della Roma ultima modifica: 2021-03-18T21:43:06+01:00 da Alessandro Lisci