Serie A: Inter – Roma 3-1

Cronaca a cura di Maurizio Rosi

alt tag club roma testaccio

L’incontro di serie A Inter – Roma di mercoledì 12 maggio 2021 commentato dalla cronaca di Maurizio Rosi, socio dello storico club Roma Testaccio

Inter – Roma 3-1

La Roma si trova ad affrontare l’Inter campione d’Italia e lo fa provando a portare un pressing alto e una difesa altrettanto alta. La Roma va al tiro con Pedro al 6’ ma la palla non prende lo specchio della porta. Al 10’ l’Inter con un bel lancio pesca Darmian sulla fascia destra che centra un bel pallone per Brozovic, il quale, all’altezza del dischetto del rigore, colpisce il pallone e lo mette in rete, è 1-0 per l’Inter. Al 16’ l’Inter è nuovamente pericoloso, il tiro finisce fuori. Al 20’ Lukaku riceve un bel pallone, si invola in area, resiste alla marcatura, non impeccabile della difesa romanista, tiene bene il pallone, grazie pure al suo fisico imponente, e serve l’accorrente Vecino, il quale, con facilità si sceglie il palo dove piazzare il pallone. Nulla da fare per il povero e incolpevole Fuzato, è 2-0 Inter. Al 23’ c’è una timida reazione della Roma con Cristante ma il tiro da fuori è debole e Radu, portiere dell’Inter, para senza problemi. Al 27’ c’è un fallo di Santon su Sanchez, che era pericolosamente scappato verso l’area della Roma, e arriva il cartellino giallo per il romanista; la punizione che ne nasce a favore dell’Inter porta solo a un calcio d’angolo e tutto sfuma. Al 30’ Mkhitaryan dalla sinistra si infila tra due difensori interisti, raccoglie un bel pallone che gli viene servito, lo colpisce di prima, mettendo fuori causa Radu, e regala il gol alla Roma. Al 33’ Fuzato è protagonista di una splendida parata e nega il terzo gol all’Inter, finisce di li a poco il primo tempo. Nel secondo tempo la Roma sostituisce Pedro con El Shaarawy. Al 57’ c’è un’occasione enorme per la Roma, Dzeko, colpisce in pieno l’incrocio dei pali con Radu battuto, veramente una disdetta. L’Inter è meno vivace di quella vista nel primo tempo, tanto che Conte, sostituisce subito due giocatori per dare un dinamismo migliore alla sua squadra, ma non ottiene il risultato sperato. La Roma ci prova ancora con Cristante di testa ma il gol non arriva. Al 68’ Dzeko serve Mkhitaryan ma anche se il tiro è forte, Radu riesce a parare a terra. Al 77’ esce Cristante per Villar. Al 88’ esce Darboe per Bruno Peres. Al 90’ arriva, purtroppo, arriva il gol di Lukaku che chiude l’incontro e fissa il risultato sul 3-1. La Roma avrebbe meritato di raggiungere il 2-2 ma se i giocatori della Roma non hanno mai la forza, le qualità, la voglia di concludere le azioni che gli si presentano, i gol non arrivano dal cielo e non arriveranno mai. L’inter fa il suo e giustamente non regala le partite, anche se ha già lo scudetto cucito sul petto. Alla Roma resta il derby che non è una partita facile da vincere, in palio ci sono i punti che ti permetterebbero di accedere ad un piazzamento nelle coppe europee, ma vista l’aria che tira, sarà dura. Speriamo di archiviare presto questo campionato che ha messo a dura prova anche la pazienza dei suoi tifosi.

© Maurizio Rosi

https://www.associazioneitalianaromaclub.it/roma-clubs/testaccio/

Serie A: Inter – Roma 3-1 ultima modifica: 2021-05-12T23:04:08+02:00 da Alessandro Lisci