Roma capitale…del degrado

Alt text roma

Dai pestaggi agli immigrati all’emergenza sociale, la capitale sull’orlo del baratro

«La città non è solo un insieme di mattoni ma soprattutto quella strana e impercettibile cosa che sono le relazioni tra le persone, un filo impercettibile che ha dentro di sé l’amore per la città e la responsabilità». Queste furono le parole che utilizzò Walter Veltroni quando nel 2008 si dimise dall’incarico di sindaco di Roma. Parole belle e pesanti, prese in prestito da Italo Calvino, che dovrebbero essere i cardini principali della città capitale d’Italia, ma che in realtà ben poco centrano con la realtà attuale che si vive all’interno dell’Urbe.

Roma ormai da diverse decadi sta attraversando un lento declino che nessun sindaco, salito in Campidoglio, non è riuscito lontanamente a scalfire e che ogni giorno non fa altro che aumentare. Già nel novembre del 2012 il Times definì Roma come la città più pericolosa d’Europa con queste parole: «Roma è la città più pericolosa d’Europa. In nessuna altra parte del Continente c’è la stessa probabilità di essere accoltellato e assalito. L’episodio nel quale sono stati aggrediti i tifosi del Tottenham è solo l’ultimo in un lungo elenco di violenze.» Ad oggi non è che la situazione sia cambiata di molto. La capitale d’Italia negli ultimi giorni si è resa protagonista alle cronache internazionali no per le sue bellezze artistiche, ma per la foto di Anna Frank con la maglietta della Roma, un’idea di alcuni “tifosi” laziali, anche se definirli tali è difficile, per prendere in giro i cugini romanisti, come se essere ebrei fosse un’offesa, e per il pestaggio ad un immigrato senza senso, frutto solo della tensione sociale che ormai non presta a calare e dall’ignoranza di chi pensa che pestando un immigrato, che era per giunta regolare, si possa risolvere la situazione.

Un contesto al limite dell’incredibile, che difficilmente riusciamo ad immaginere in altre capitali d’Europa, che certamente hanno i loro problemi, ma che sembrano lontano anni luce dal mondo romano. Uno dei problemi che forse andrebbe affrontato è l’amore verso la città, un amore che è venuto a mancare nel corso degli anni per le continue delusioni che i romani hanno collezionato da tutte le giunte politiche al comando, e che hanno reso questi eventi terribili ormai normali, perchè come dice un detto: «Al peggio non c’è mai fine.»

Sappiamo bene che questi problemi non si risolvono con la bacchetta magica, ma l’unica cosa di cui siamo sicuri è che Roma merita altro, perché Roma ha tutte le caratteristiche e le qualità per essere il motore trainante nell’economia dell’Italia e può benissimo tornare a fare notizia per la sua apertura mentale, e per le sue bellezze artistiche, perché se è vero che Roma è in declino, è anche vero che può rinascere dalle sue ceneri per tornare a brillare più splendente di prima.

RomaOggi.eu → Leggi il prossimo articolo

La Redazione

RomaOggi.eu “Interesting news for interesting people”

Alt text Roma calcio femminile
Indirizzo: Circonvallazione Clodia, 90, 00195 Roma RM
Telefono: 06 370 1272
Roma capitale…del degrado ultima modifica: 2017-10-31T16:12:10+01:00 da Cristiano Morelli