Visita a Robert Doisneau in mostra all’Ara Pacis… a cura di Massimo Scafati – Target Lab ets

Resoconto della visita di gruppo con Target Lab Ets

alt tag Robert Doisenau
Robert Doisenau, Mostra all'Ara Pacis Roma © Antonio De Marco - Target Lab Ets

Sostieni il progetto fotografico di Target Lab Ets con una donazione simbolica tramite PayPal alla seguente mail TARGET.LSFC@GMAIL.COM e devolvi il 5xmille nella prossima dichiarazione dei redditi a Target Lab Ets inserendo il CF : 96498910585 per finanziare futuri progetti fotografici

alt tag Robert Doisenau
Robert Doisenau, Mostra all’Ara Pacis Roma © Antonio De Marco – Target Lab Ets

Mostra Robert Doisneau (Roma – Ara Pacis)

Parlare di un “mostro sacro” come Robert Doisenau è davvero difficile, praticamente si tratta di uno dei più autorevoli maestri della fotografia della corrente umanista (insieme ad Henri Cartier-Bresson).

Doisenau infatti nella sua Parigi fatta di strade, vicoli e bistrot, ritrae spesso persone comuni, si tratta di scatti istintivi, di foto “rubate”, incontri di tutti i giorni, piccoli squarci della società semplice e genuina che cerca di recuperare le proprie abitudini anche attraverso il dramma della II guerra mondiale.

alt tag Robert Doisenau
Robert Doisenau, Mostra all’Ara Pacis Roma © Massimo Scafati – Target Lab Ets

La produzione fotografica di Doisenau attraversa oltre mezzo secolo e si colloca prevalentemente tra il 1935 circa ed il 1994 (anno della sua morte a Parigi) – La capacità di raccontare scene quotidiane con semplicità ed un pizzico di romanticismo sono gli elementi che certamente lo hanno reso famoso e ne fanno uno dei riferimenti più noti della scuola di fotografia che oggi si auto-definisce “street”.

alt tag Robert Doisenau
Robert Doisenau, Mostra all’Ara Pacis Roma © Massimo Scafati – Target Lab Ets

La foto più nota è certamente il Bacio davanti all’hotel De Ville, (1950) un gesto semplice tra due giovani in una Parigi post-bellica. Contrariamente ad altri scatti presi “al volo”, ritrae due ragazzi a cui fu chiesto di ripetere un gesto che Doisenau aveva osservato in precedenza. Si trattava di Jacques Carteaud e Françoise Bornet a cui il fotografo invierà una copia con dedica. Dopo oltre 50 anni, la nipote di Françoise venderà la stampa originale autografata per €155.000.

La mostra realizzata negli spazi dell’Ara Pacis di Roma, è davvero pregevole e racconta la produzione dell’artista in 11 sezioni (dalle Concierges ai Bistrot e molti altri temi) – Non mancano schermi con brevi video della vita di Doisenau, autoritratti ed interessanti stampe su grandi colonne di negativi tra cui i bellissimi ritratti di Juliette Greco. La mostra propone 130 foto in bianco e nero, è aperta tutti i giorni fino alle 19:30 e rimarrà in esposizione fino al 04/09/2022

© Massimo Scafati (Target Lab Ets)

 

alt tag Robert Doisenau
Robert Doisenau, Mostra all’Ara Pacis Roma © Massimo Scafati – Target Lab Ets

Visitare la mostra all’Ara Pacis su Robert Doisneau, “il pescatore di immagini” come soleva auto definirsi, è stata per me un’ottima occasione per approfondire la sua conoscenza. In effetti, come tanti, lo conoscevo principalmente per la famosa foto del “Bacio dell’Hotel de Ville”, ma è stato interessante ascoltare proprio dalla sua voce, nell’intervista proiettata nell’area espositiva, il racconto di alcuni retroscena sulla natura “posata” dell’immagine oltre che delle sue esperienze come fotografo pubblicitario presso Renault, Life e Vogue. In realtà Doisneau non amava né la moda né la mondanità perché la sua vera passione era la Street. Dalle foto esposte nella mostra si svela il suo sguardo, impregnato dello spirito della banlieu da cui proveniva, che si posa su tutto mai in maniera banale e conformista, ma sempre con dolcezza o soave ironia. Le strade, le prospettive, le persone bizzarre, i bambini, tutto ciò che quindi rappresenta la realtà più “autentica” è stato il suo canale comunicativo per esprimere il suo mondo minimalista ed intimista. Doisneau, che soleva camminare ed appostarsi per ore alla ricerca di situazioni interessanti, soprattutto con i suoi amici scrittori/poeti Cendrars e Prévert, da cui ha appreso la capacità del “saper vedere”, immagina anche dopo la loro morte di averli ancora a fianco e di chieder loro consigli sui soggetti da fotografare. Così continuerà ancora per molto tempo a girare per le banlieu parigine per immortalare ciò che altro non è che lo specchio del suo animo sensibile e poetico” –

© Marilena Silano (Target Lab Ets)

alt tag Robert Doisenau
Robert Doisenau, Mostra all’Ara Pacis Roma © Massimo Scafati – Target Lab Ets
alt tag Robert Doisenau
Robert Doisenau, Mostra all’Ara Pacis Roma © Massimo Scafati – Target Lab Ets

“Le fotografie di Doisneau sono veramente interessanti e sicuramente saranno per me fonte di ispirazione. Sono colpita dalle immagini in bianco e nero che trasmettono poesia ricordando la mia prima infanzia. Semplice il soggetto ma profondo il contenuto. Così intendo la fotografia: l’inquadratura al servizio della scelta comunicativa senza nulla modificare od eliminare per rispondere ad esigenze editoriali. Sovraesposizione e regola dei terzi sacrificate a tutela della centralità dell’uomo nel suo quotidiano contesto. Il fotografo è allora parte integrante e spettatore della realtà senza nulla togliere o aggiungere in fase di sviluppo o di stampa. Acquisire il carpe diem con tenerezza ed ironia. Doisneau insegna la pazienza e la perseveranza nella fotografia troppo spesso nel nostro tempo avvilita dalla ricerca spasmodica dell’effetto costruito virtualmente” –

© Elena Noli (Target Lab Ets)

Dati tecnici delle foto: La luminosità interna degli spazi espositivi dell’Ara Pacis è disomogenea con zone che usufruiscono di una buona luce esterna ed angoli poco illuminati. La staticità dei soggetti, incluse le riprese dei visitatori, non richiedono tempi particolarmente veloci.

Camera NIKON mirrorless Z5 / ottica 24-200 mm in Modalità P (Programmata) con ISO 1600 e bilanciamento del bianco automatico e uso prevalente del grandangolare.

Tempi/Diaframmi: Interni da 1/30 a 1/100 – f.5 – Esterni 1/500 – f.14

Vietato l’uso del flash in sala.

© Massimo Scafati – Target Lab Ets

alt tag Robert Doisenau
Robert Doisenau, Mostra all’Ara Pacis Roma © Antonio De Marco – Target Lab Ets
alt tag Robert Doisenau
Robert Doisenau, Mostra all’Ara Pacis Roma © Massimo Scafati – Target Lab Ets
alt tag Robert Doisenau
Robert Doisenau, Mostra all’Ara Pacis Roma © Massimo Scafati – Target Lab Ets
alt tag Robert Doisenau
Robert Doisenau, Mostra all’Ara Pacis Roma © Massimo Scafati – Target Lab Ets
alt tag Robert Doisenau
Robert Doisenau, Mostra all’Ara Pacis Roma © Massimo Scafati – Target Lab Ets
Visita a Robert Doisneau in mostra all’Ara Pacis… a cura di Massimo Scafati – Target Lab ets ultima modifica: 2022-06-16T21:49:40+02:00 da Target Lab Ets