NOma, l’app No Mafia creata dall’associazione “Sulle nostre gambe”.

NOma, l'app che racconta attraverso fumetti e video, la vita e la storia degli eroi uccisi dalla mafia.

Foto dell'app NOma

NOma è l’app che narra e descrive gli eroi che hanno combattuto la mafia

NOma sta per no mafia, un acronimo che racchiude tutta l’importanza di questa app sviluppata dall’associazione culturale “Sulle nostre gambe” di Pierfrancesco Diliberto, in arte Pif, che da sempre è in prima fila per la lotta contro la mafia, con la collaborazione di Emanuela Giuliano, Roberta Iannì e Tiziano Di Cara. Lo sviluppo dell’app NOma è stato poi reso possibile grazie anche al contributo di Tim, Rai e del comune di Palermo. Lo scopo di NOma è quello di avvicinare quegli uomini che hanno sacrificato la propria vita alle persone di tutti i giorni, mostrandone i tratti più semplici e comuni, come il giorno della laurea o le foto al mare con la famiglia. Pif sottolinea come delle volte personaggi come Borsellino sembrano quasi inarrivabili, come se fossero dei supereroi. NOma invece punta proprio alla normalizzazione di queste persone, cercando di far capire che tutti noi possiamo battere la mafia semplicemente avendo il coraggio di denunciarla, come l’hanno avuto loro, senza girarci dall’altra parte come spesso accade. Ma oltre a voler sensibilizzare le persone, NOma punta anche a fare informazioni raccontando in maniera precisa e in più lingue, il modo in cui questi valorosi uomini sono stati uccisi dalla mafia, riportando per filo e per segno la storia a fumetti e avendo anche la possibilità di vedere la strada in cui è stato commesso l’omicidio a 360° comodamente seduti da casa, senza doversi spostare a Palermo. Per il momento è possibile leggere e vedere le storie di Paolo Borsellino, Giorgio Boris Giuliano, Mario Francese, Rocco Chinnici, Libero Grassi, Giovanni Falcone, Pietro Scaglione, Piersanti Mattarella, Antonino Agostino, Pio La Torre, Mauro De Mauro, Cesare Terranova, Giuseppe Montana, Carmelo Iannì, Giuseppe Puglisi, Antonino Cassarà, Calogero Zucchetto, Carlo Alberto Dalla Chiesa, Paolo Giaccone, Filadelfo Aparo, Peppino Impastato e Gaetano Costa. Per la descrizione delle storie hanno prestato la voce importanti personaggi del mondo dello spettacolo, da Leo Gullotta a Luigi Lo Cascio, da Ficarra & Picone a Pippo Baudo. L’app inoltre è totalmente gratuita e scaricabile sia per Android, iOS e per Windows. Insomma, non più avete scuse per non scaricarla e provarla, e ricordate sempre quello che diceva Peppino Impastato:«La mafia uccide, il silenzio pure».

articolo di Cristiano Morelli

Foto dell'app NOma
Foto dell’app NOma
NOma, l’app No Mafia creata dall’associazione “Sulle nostre gambe”. ultima modifica: 2016-02-11T13:07:57+02:00 da Cristiano Morelli