Filippo Gatti incanta Roma Nord con il suo romanzo thriller “A Mani Nude”

alt tag a mani nude
Filippo Gatti scrittore e Francesca Cantini giornalista del TG5

Successo di presenze e di vendite per la presentazione del libro d’esordio di Filippo Gatti “A mani Nude” che si è svolta il 30 giugno al The Roof by Quinto, al laghetto di Tor di Quinto a Roma.

alt tag a mani nude
Roberta Sanzò, Antonietta Di Vizia, Filippo Gatti e Francesca Cantini

Circa duecento invitati tra giornalisti, amici e followers del giovane e talentuoso scrittore, per una presentazione molto friendly, introdotta dalla giornalista Antonietta Di Vizia, ma che grazie alla brillante  intervista firmata dalla giornalista del TG5 Francesca Cantini e alle intense letture dell’attrice Roberta Sanzò, ha regalato ai presenti il senso del libro e ne ha mostrato caratteristiche e peculiarità.

La serata si è aperta con il firmacopie e con un piacevole aperitivo, per dare modo ai tanti invitati di rilassarsi e di ambientarsi nello splendido roof vista lago che per l’occasione ha anche regalato un bel tramonto e si è poi conclusa con l’intervista all’autore e con le letture del thriller-psicologico “A mani nude” e con un brindisi augurale.

Presenti l’editore Giulio Perrone, delle edizioni l’Erudita,  che da subito ha apprezzato il lavoro di Filippo Gatti, ma anche amici e colleghi di Filippo che con calore gli hanno dimostrato affetto ed interesse alla sua prima opera letteraria.

alt tag a mani nude

Emerse nella presentazione nuove sfaccettature del libro, un romanzo che si legge con facilità, per lo stile fresco ma che in alcuni passaggi ha una mano forte su scene di violenza e sesso, ingredienti molto apprezzati dal pubblico eterogeneo al quale è indirizzato questo lavoro.

Nel mio primo romanzo A Mani Nude -afferma Filippo Gatti- ho voluto raccontare dei vizi e delle contraddizioni del terzo millennio. Il mondo virtuale che si mescola sempre più con la vita reale creando notevoli problemi alle persone, sopratutto a quelle più deboli. Il sesso e la violenza sono gli altri due temi centrali del mio romanzo perchè  il sesso è istinto, è violenza, è un animale che sfugge alla razionalità ed alle buone maniere, che fa emergere la vera natura delle persone”.

“ Questo libro nasce dall’ esigenza di riemergere dal periodo più buio della mia vita. È stata la terapia che mi ha consentito di ritornare a galla.  Mi ha guidato, in questa nuova avventura – ha continuato a raccontare Filippo Gatti- anche la voglia o forse l’incoscienza, di rivivere i ricordi che mi hanno segnato, ma che mi hanno anche fatto diventare la persona che sono oggi. Fargli prendere corpo in un romanzo è stato come ripercorrere quelle sensazioni fortissime che mi hanno emozionato, una esperienza intensa che ho voluto condividere con i lettori nella speranza di riuscire a far arrivare a loro la stessa intensità “.

Redazione

Filippo Gatti incanta Roma Nord con il suo romanzo thriller “A Mani Nude” ultima modifica: 2019-06-01T12:14:35+01:00 da Antonietta Di Vizia