Resoconto della 24° giornata della Serie A

Resoconto di Cristino Morelli, della 24°giornata di Campionato della Serie A

Resoconto della 24° Giornata della Serie A

La 24° giornata della Serie A Tim è terminata con una vittoria della Roma per 2-1 ai danni della Sampdoria, una vittoria importante per i giallorossi che si portano a due punti dal terzo posto valido per l’accesso ai preliminari Champions League e che fa tornare fiducia in un ambiente che aveva perso ogni speranza. La Sampdoria invece non approfitta delle sconfitte del Carpi e del Frosinone, e resta sempre invischiata nella lotta per non retrocedere con cinque punti di vantaggio sulla terzultima in classifica. Una 24°giornata che ha regalato molte emozioni e qualche sorpresa. Ad iniziare la 24° giornata della Serie A sono state Bologna e Fiorentina del derby dell’Appennino, conclusosi per 1-1 con i Viola inizialmente in vantaggio, che sono stati poi ripresi dai rossoblù neanche quattro minuti dopo. Un incontro che certifica come ormai la Fiorentina debba pensare solo a difendere il terzo posto, e che consacra invece il Bologna di Donadoni che sembrava andare dritto verso la retrocessione e che ora si ritrova all’undicesimo posto in classifica. A concludere le partite del sabato della 24°giornata della Serie A sono state Genoa e Lazio, in un match privo di emozioni terminato 0-0 con le due squadre che dovevano fare sicuramente di più per provare a portare i tre punti a casa, discorso soprattutto valido per i genoani che dovevano approfittare del turno difficile per il Carpi, il Frosinone e la Sampdoria in chiave salvezza. Nelle gare della domenica della 24°giornata, l’Inter conferma la sua involuzione andando a pareggiare per 3-3 sul campo degli scaligeri, una partita dai mille volti, con il vantaggio iniziale interista, il pareggio poi degli scaligeri che addirittura si porteranno sul 3-1 e che poi si faranno raggiungere sul 3-3 nell’ultimo quarto d’ora di gioco. Ora Mancini e i suoi devono guardarsi bene dal ritorno della Roma e del Milan, e vincere lo scontro diretto della prossima giornata contro i Viola. Va dato invece onore al Verona, che nonostante si trovi ultimo in classifica a solo quindici punti e a meno cinque dal quartultimo posto, lotta in ogni partita come se fosse l’ultima. Nelle gare delle 15 della 24° giornata, da riportare il successo esterno del Chievo Verona ai danni del Torino per 1-2, una vittoria importante per i clivensi che pian piano stanno uscendo dalla lotta per la retrocessione. Pareggiano 2-2 Sassuolo e Palermo, un match teso in cui Vàzquez porta dapprima in vantaggio i rosanero che si faranno prima raggiungere e poi superare dagli emiliani, che poi saranno nuovamente raggiungi dai siciliani con una rete di Djurdjevic. Frena il Milan in casa contro l’Udinese per 1-1, una partita in cui i rossoneri mostrano i loro limiti e che avrebbero dovuto vincere a tutti i costi visti i risultati delle concorrenti per l’Europa. La squadra di Mihajlovic va addirittura sotto in casa con il gol dell’ex Armero nel primo tempo, e riusce a trovare la rete del pareggio solo nel secondo tempo con un gol di Niang su assist di Bacca. Forse Barbara Berlusconi non aveva tutti i torti a definire il Milan una squadra buona sola per l’Europa League. Vincono invece Napoli e Juventus, rispettivamente contro Carpi e Frosinone, lasciando tutto invariato in testa alla classifica e arrivando cosi al big match di sabato 13 febbraio cariche, pronte a sfidarsi per lo scudetto. Una sfida che non si vedeva da alcuni anni nel campionato italiano, abituati ormai a vedere vincere la Juventus il tricolore già in primavera. Conclude questa 24° giornata della Serie A il pareggio per 0-0 delle 18 tra Atalanta e Empoli che non porta novità eclatanti in classifica.

Resoconto della 24° giornata della Serie A ultima modifica: 2016-02-08T14:24:14+02:00 da Antonietta Di Vizia