Roma-Ostia la maratona che da 42 anni fa correre la Capitale

Vince la 42esima edizione della maratona  Roma-Ostia,  Kirwa Yego Solomon, che ha tagliato il traguardo con il tempo 00:58:44

La 42esima edizione della maratona Roma-Ostia, http://www.romaostia.it, è partita alle ore  9 di domenica 13 Marzo 2016, dal Palalottomatica, per raggiungere l’incrocio con viale Europa, viale Umberto Tupini, viale dei Primati Sportivi e viale dell’Oceano Pacifico. La gara si è snodata poi su via Cristoforo Colombo, piazzale Cristoforo Colombo ed è giunta fino all’altezza del lungomare Lutazio Catulo di Ostia, un lungo ed impegnativo percorso solo per atleti preparati e competitivi. La Roma-Ostia 2016, ha visto classificarsi ai primi 4 posti, Kirwa Yego Solomon, Leonard Langat Kipkoech, Limo Remmy Ndiwa e Peter Ndorobo Kwemoi, quattro atleti di origine africana. Quinto classificato l’etiope Wami Tuli Kebede, seguito da Kennedy Kipyego e da Roman Pordius, atleta moldavo. Per quanto riguarda i nostri connazionali,  ottavo posto per  Xavier Chevrier con un tempo di 1:03:41, decimo invece un altro italiano, un atleta delle Fiamme Gialle di Padova Simone Gariboldi, con un tempo superiore al suo connazionale, di soli diciassette decimi.
La gara ha visto partecipare in totale di 10.714 atleti, di questi circa 3.000 provenienti dall’estero, mentre quarantadue anni fa, il 31 Marzo 1974,  furono solamente 313 gli atleti classificati su una distanza di 28 chilometri.
Quest’anno la  manifestazione romana ha visto anche la partecipazione dell’Accademia Militare di Modena. I cadetti si sono presentati nella capitale con una squadra di oltre 400 giovani atleti per i quali l’organizzazione della Roma-Ostia ha realizzato una speciale t-shirt per identificarli durante tutta la gara.
La maratona più attesa nella Capitale, ha visto anche la partecipazione di molteplici atlete, prima tra le italiane la trentina Federica Dal Ri, con il suo miglior tempo 1:14:46 seguita da Judit Varga e Federica Proietti con i rispettivi tempi 1:14:56 e 1:15:15.
Simone Gariboldi
Atleta Simone Gariboldi

In occasione della 42esima maratona romana abbiamo intervistato Simone Gariboldi, secondo atleta italiano ad essersi classificato con un ottimo tempo (1:03:58) alla Roma-Ostia. All’atleta abbiamo chiesto :

 Da quanti anni partecipi alla maratona Roma-Ostia?
 “Questa per me è la seconda edizione a cui partecipo, dopo quella del 2013.”
 Con quale gruppo sportivo corri?
 “Mi alleno e corro per le Fiamme Oro di Padova, il gruppo sportivo della Polizia di Stato.  Adoro la collaborazione che c’è in questo gruppo e l’entusiasmo con il quale affrontiamo ogni gara.
 Qual è la parte più difficile del percorso Roma-Ostia?
La parte più difficile è sicuramente la salita presente al chilometro 10, una vera e propria fatica percorrerla ma basta un po’ di tenacia ed è possibile affrontare qualsiasi cosa.”
Quanto tempo hai impiegato per prepararti alla gara e quanti sacrifici hai fatto per ottenere quest’ottimo risultato?
Sicuramente i sacrifici in questi anni sono stati tantissimi, le rinunce altrettanto. A gennaio ho iniziato l’allenamento intensivo per questa edizione della maratona Roma-Ostia, ho deciso anche di svolgere degli allenamenti in Kenya, insieme ad altri atleti.
 Come ci si sente ad essere il secondo italiano classificato e ad aver raggiunto un tempo simile?
Sono felicissimo di questo mio risultato, ma naturalmente spero di migliorare. Non smetterò mai di credere in me stesso al fine di ottenere risultati sempre più soddisfacenti.
Articolo di Clarissa Galassi
Roma-Ostia la maratona che da 42 anni fa correre la Capitale ultima modifica: 2016-03-14T15:09:51+02:00 da Antonietta Di Vizia