La Pop Orchestra di Gerardo Di Lella al Piper Club

La disco music degli anni ’70 al Piper Club con la Gerardo Di Lella Pop Orchestra

La Pop Orchestra di Gerardo Di Lella, è stata la protagonista dello scorso weekend romano. Il Piper Club, http://www.piperclub.it/, di via Tagliamento, lo storico locale romano che ha lanciato personaggi del calibro di Patty Pravo, Renato Zero, Mia Matini e Loredana Bertè, ha ospitato un importante evento musicale della band, che ha proposto brani degli anni ’70, interamente arrangiati dal maestro Di Lella. Grazie ad una imponente formazione: 6 voci, 9 fiati e doppia ritmica, il direttore d’orchestra ha dato sia la spinta che lo spirito originale di quello che fu allora definito il “Philly Sound”.

Gerardo Di Lella
Gerardo Di Lella e Rosanna Lambertucci

La performance ha messo in luce il valore artistico di questa musica, sdoganandola dal semplice ruolo di subordinazione al ballo. Grande l’affluenza di pubblico, attento ad ascoltare e poi a  ballare sulle note di “ I will survive “ di Gloria Gaynor , “ September “ del gruppo “ Earth Wind and Fire” e le numerose hits della regina della disco music dell’epoca,  Donna  Summer. Guest star della serata, il cantautore bolognese Andrea Mingardi, che ha offerto agli spettatori, una scaletta di brani celebri del suo repertorio, che spazia dal soul al blues. Nel parterre tanti personaggi Vip come il cantante e commentatore radiofonico Toni Malco, Erminia Manfredi,  l’attrice Elena Sofia Ricci, la conduttrice Rosanna Lambertucci e Marco Nardo, ideatore del concorso Miss Università. Un ulteriore nuovo successo per la formazione di 23 musicisti reduci il mese scorso dal “ Sold out” per il concerto,  al teatro Olimpico, dedicato a Lucio Battisti dove, Pippo Baudo, seguendo l’evento dalla  prima fila, ha sottolineato  la bravura del direttore d’orchestra campano nello svolgere il suo lavoro, ottenendo dal  pubblico una standing ovation. 

Articolo di Federica Pansadoro

Gerardo Di Lella

 

La Pop Orchestra di Gerardo Di Lella al Piper Club ultima modifica: 2016-05-23T13:10:10+01:00 da Antonietta Di Vizia