Nomadi della Riva Ostiense vendono cianfrusaglie e incendiano rifiuti

alt tag nomadi
Foto- Alessandro Lisci- SIFAL
Lungo la Riva Ostiense, ovvero il tratto di lungotevere che è immediatamente a ridosso del Gasometro, collegata al lungotevere Gasmann dal ponte pedonale della Scienza, da almeno un anno si sono insediati stabilmente un gruppo di nomadi ovvero Rom, sia sul lato sinistro che sul lato destro del Ponte. Un altro insediamento si trova all’interno dell’area abbandonata dell’Ex Mira Lanza adiacente a quella recuperata dove è stato realizzato il teatro India, generando non pochi problemi ai residenti e alle attività commerciali e ricreative della zona Marconi ad alta densità abitativa, rendendosi protagonisti di bivacchi, furti e scippi.
alt tag nomadi
 
Dal almeno un anno i nomadi che vivono all’interno degli insediamenti danno luogo, ogni giovedì a partire dal primo pomeriggio fino alla mattina del venerdì seguente, ad un mercato dove viene rivenduta merce di ogni genere, alimentare e non, illecita provenienza a basso costo, così come tutte le cianfrusaglie raccolte nei cassonetti della città.
 Il tutto avviene sotto gli occhi del prospiciente Ufficio delle Dogane Roma 1, dell’Istituto Superiore Antincendi, del comando fluviale dei Vigili del Fuoco  e della sede dell’Italgas. Spesso i nomadi incendiano i rimasugli del mercato gettati lungo la sponda. Precedentemente questo mercato si svolgeva nel piazzale della Vasca Navale subito dopo ponte Marconi e fu sgomberato due -tre anni fa.
alt tag nomadi
Foto Alessandro Lisci-SIFAL
 Venerdi 13 ottobre 2017, il mercato illegale dei nomadi insediati lungo la Riva Ostiense e nell’ex stabilimento Mira Lanza (lungotevere V. Gasmann) è terminato e tra la paccottiglia abbandonata si aggirano degli accattoni italiani e stranieri, tra cui intere famiglie rovistano tra un cumulo di rifiuti semi carbonizzati accanto ad un ingresso di servizio di ItagasOltre a tutti i rifiuti lasciati in strada o riversati lungo la sponda del Tevere (che verranno poi incendiati ) carcasse di macchine vengono lasciate in mezzo alla strada.
 
Il venerdì pomeriggio c’è ancora il mercato ma in misura molto ridotta, anche se segnaliamo nel quartiere e lungo viale Marconi un via vai continuo di nomadi con i carrelli, il cosidetto popolo dei carrellini.
Questa la situazione di degrado e di abbandono che segnaliamo a Roma, nella zona del Gasometro, uno dei centri nevralgici della città grazie alle foto e al racconto del nostro fotoreporter Alessandro Lisci.
alt tag nomadi
Redazione
Nomadi della Riva Ostiense vendono cianfrusaglie e incendiano rifiuti ultima modifica: 2017-10-14T11:23:08+01:00 da Antonietta Di Vizia