Il supplementare è fatale alla Virtus: Rieti passa 97-100

Il supplementare premia la NPC Rieti che passa 97-100. Per la Virtus Roma arriva la terza sconfitta consecutiva nonostante i 32 punti di Thomas.

 

Terza sconfitta consecutiva per la Virtus Roma che al Palazzetto dello Sport si arrende alla NPC Rieti 97-100 dopo un tempo supplementare. Gli uomini di coach Corbani hanno recuperato i 13 punti di svantaggio iniziali per poi raggiungere il +10 nel terzo quarto, ma gli ospiti sono sempre stati bravi a reagire a tutte le spallate di Roma fino alla zampata finale nel supplementare, raggiunto con una tripla di Olasewere.

Primo quarto condotto dagli ospiti che, guidati da Hearst e Olasewere (8 punti a testa), si portano subito avanti 0-7 dopo 2’ di gioco per poi andare avanti 6-17 con 4:30 sul cronometro mentre per la Virtus segna solo Thomas. Il trend negativo per Roma dura fino alla prima sirena della gara che vede la NPC avanti 15-28. Lo spartito del match cambia completamente nel secondo quarto, che Roma apre con un 18-0 ispirato da un grande Benetti (7) sui due lati del campo. Gli uomini di coach Corbani mettono in campo grande intensità e aggressività fisica che causano un notevole calo delle percentuali al tiro di Rieti; effettuato il sorpasso sul 30-28 la Virtus con Thomas (16 all’intervallo) e Maresca (7) aumenta il vantaggio sino al +8, chiudendo poi il primo tempo avanti 46-40.

Di ritorno dagli spogliatoi Roma riprende da dove aveva lasciato: 7 punti di Thomas le danno il massimo vantaggio sul 59-49 dopo poco meno di 4’ di gioco. La risposta di Rieti però non si fa attendere: guidata da un grande Olasewere (12 nel quarto), infatti, la NPC trova un parziale di 0-11 che la riporta a condurre nel punteggio con 2:30 sul cronometro. Nel momento di difficoltà romano sono fondamentali le due triple consecutive di Landi che permettono agli uomini di Corbani di chiudere il quarto sul 67-67 subito dopo il quarto fallo di Roberts. La gara è tesa ed equilibrata e nell’ultimo quarto diminuisce di conseguenza la frequenza dei canestri da entrambe le parti. Gli ospiti provano un mini-strappo a 3:30 quando una tripla di Casini consegna loro il 76-80, ma Roma è brava a resistere e con una tripla di Baldasso trova il sorpasso sull’81-80 con 1:22 sul cronometro. La Virtus allunga fino all’85-82, quando un’incredibile tripla di Olasewere manda le due squadre all’overtime sull’85-85. Roma è brava a non scoraggiarsi e apre il supplementare con un 7-0 che la porta avanti 92-85 con 3:44 da giocare, ma ancora una volta Rieti reagisce e con uno 0-9 si porta 92-94 a 1:20. Roberts pareggia a un minuto dalla fine, ma lo 0-4 di Casini e Tommasini porta la sfida nelle mani di Rieti, 97-100 il finale.

Prossimo impegno sabato 25 novembre a Cagliari, ore 20.30.

Questo il commento di coach Fabio Corbani in conferenza stampa al termine del match: «Nel primo quarto abbiamo fatto sicuramente male i primi cinque minuti, quando eravamo in una situazione di non bonus e potevamo usare i falli e dare un marchio alla partita; l’abbiamo fatto nella seconda parte del quarto, quando però poi eravamo in bonus e abbiamo mandato più volte in lunetta gli avversari. Quindi, diciamo, un primo quarto giocato un po’ al contrario da un punto di vista dell’energia difensiva e dell’uso del corpo. Poi credo che abbiamo fatto una partita abbastanza solida e con tratti di eccellente difesa e anche delle buone soluzioni in attacco. Abbiamo fatto due grossi errori che ci sono costati la partita: dopo aver fatto per quasi tutta la seconda parte della gara cambio difensivo sul loro pick and roll, siamo andati in un raddoppio a trenta secondi dalla fine che ci è costato un tiro aperto di Olasewere, quello del pareggio. Poi la sfortuna con noi in questo momento ci vede anche triplo perché, con tutto il rispetto, Olasewere, tutto è tranne che un tiratore da tre punti. La nostra scelta era non concedere il tiro e buttare dentro l’attaccante come abbiamo fatto per tutto il secondo tempo; il secondo errore è stato, dopo aver spaccato il supplementare, aver sbagliato la rimessa dopo la tripla di Casini subendo un altro canestro. Direi che sono stati i due episodi che hanno condizionato il risultato e, per quanto riguarda l’analisi, escludendo il primo quarto, credo che abbiamo fatto delle cose che sicuramente cominciano a essere quelle che dovremmo fare. Il percorso è complesso, sicuramente siamo in difficoltà, ma perché siamo in difficoltà di risultati, perché potevamo aver vinto delle partite e non le abbiamo vinte, quindi ogni cosa diventa più difficile, anche quando sei in vantaggio e poi non è che hai paura di vincere, ma ovviamente non sei forse così sereno come dovresti e ogni tanto sbagli qualche scelta».

Virtus Roma – NPC Rieti 97-100 (15-28; 46-40; 67-67; 85-85)

Virtus Roma: Benetti 7, Basile, Maresca 9, Chessa 8, Donadoni ne, Baldasso 14, Lucarelli ne, Landi 13, Vedovato, Roberts 14, Thomas 32. All. Corbani.

NPC Rieti: Melchiorri ne, Tommasini 11, Hearst 30, Savoldelli 5, Casini 13, Olasewere 28, Conti, Gigli 5, Carenza 3, Hassan 5. All. Rossi.

RomaOggi.eu → Leggi il prossimo articolo

La Redazione

RomaOggi.eu “Interesting news for interesting people”

Alt text Roma calcio femminile
Indirizzo: Circonvallazione Clodia, 90, 00195 Roma RM
Telefono: 06 370 1272
Il supplementare è fatale alla Virtus: Rieti passa 97-100 ultima modifica: 2017-11-19T19:59:13+01:00 da Cristiano Morelli