NEW YORK: una città da percorrere a piedi, anzi di corsa!

Alt text New York
Alt text il mistero del cronovisore
CLICCA QUI PER COMPRARE IL MIO NUOVO EBOOK A SOLI € 0,49!

Indecisi su quali letture portare con voi in spiaggia al lago in montagna? Perchè non farci portare per mano in una delle più dinamiche città del mondo la città che non dorme mai? New York. Abbiamo incontrato Chiara Marchielli – finalista del Premio Strega la scorsa estate con “Le notti blu”- per la presentazione romana del suo ultimo libro. Chiacchierando con l’autrice residente a Brooklyn da 20 anni delle sue passioni le abbiamo chiesto come nasce l’idea di scrivere un libro che non somiglia ad una guida ne’ ad un romanzo come“NEW YORK. Una città di corsa. A perdifiato nella Grande Mela”.

Alt text New York
Foto di Emanuela Ramagnano

Perchè suggerire di visitare una metropoli come New York attraverso 142 pagine che racconta la città e gli stati d’animo di corsa?

Per conciliare due mie passioni la scrittura e la corsa una estensione dell’altra anche perché correndo è possibile vedere parti della città o della geografia in cui ci si trova che altrimenti difficili da raggiungere o vedere nel loro complesso. A piedi si può certamente accedere agli stessi luoghi, ma si va troppo lenti e si vede quindi una frazione di quanto si riesce invece a vedere correndo. Con i mezzi di trasporto pubblici non si può girare a seconda dell’ispirazione che all’ultimo minuto ci fa deviare, perché magari abbiamo intravisto l’insegna di un locale che pare interessante, o un angolo di parco, o una strada alberata che nemmeno sospettavi”.

Alt text New York
Foto di Emanuela Ramagnano

Correre è per te metafora di qualche cosa?

Ho corso su qualsiasi cosa: sulla disperazione, sulle offese, sugli abbandoni, sulla solitudine, sull’esaustione, sulla paura e l’umiliazione. E ho corso sulla gioia, sull’amore, sulla pace, la quiete, l’armonia di una vita che cerco di tenere sempre d’occhio, perché non sfugga. Correre insegna anche questo: a stare. E insegna la resistenza. Continuare anche quando credi di non farcela più, quando le gambe diventano macigni, il respiro è spugnoso, ti fa male tutto, sei dolorante. Prosegui e attraversi il dolore. Da una parte o da un’altra si esce sempre”.

Alt text New York
Foto di Emanuela Ramagnano

L’editore con questa proposta della Collezione Passaggi di Dogana intende sicuramente differenziarsi dalle altre guide su New York la città piu’ fotografata e set naturale di numerosi set cinematografici “questo è anche il principio che sta dietro alla stesura della guida: offrire uno scorcio differente, proporre percorsi da fare a piedi, di corsa o passeggiando per conoscere meglio una città mastodontica come New York” così nelle intenzioni dell’editore Giulio Perrone.

RomaOggi.eu → Leggi il prossimo articolo

Monica Refe

RomaOggi.eu “Interesting news for interesting people”

Alt text cinecittà world
Ottieni uno sconto sull’acquisto dei biglietti! CLICCA QUI
NEW YORK: una città da percorrere a piedi, anzi di corsa! ultima modifica: 2018-06-17T00:27:17+02:00 da Cristiano Morelli