“La bellezza salverà il mondo” Roberto Zeno un ventennio di ricerca

alt tag roberto zeno

La bellezza salverà il mondo”, Roberto Zeno ha dedicato un ventennio della sua vita in questa direzione lasciando un segno  tra gli accessori di moda e tra gli oggetti preziosi.

alt tag roberto zeno

La celebre frase, pronunciata dal principe Myskin, personaggio di Dostoevskij, ci viene in mente ogni volta che ricordiamo quanto negli ultimi decenni si sia smarrita la retta via, tanto per non lesinare in citazioni letterarie. Difficile rifuggire dal materialismo che, in modo più o meno opprimente, caratterizza il nostro agire se perdiamo l’unico riferimento capace di sollecitare le nostre emozioni da esteti, capaci di farci commuovere al cospetto del “bello” nell’accezione più oggettiva possibile, quella che non lascia spazio alla volgare interpretazione soggettiva contaminata dall’affanno quotidiano. Bella è certa letteratura e l’arte in genere; bello è ciò che ci spinge a compiere un gesto che potremmo definire “nobile” e bella, certo, può essere una creazione allorquando il demiurgo abbia concepito sotto l’infusione divina della bellezza, appunto.

Oggi ci siamo imbattuti in colui che ha dedicato oltre un ventennio della sua vita alla ricerca della bellezza e, fortunatamente, i frutti del suo ricercare sono ben noti a coloro che amano trovare il bello tra gli accessori di moda e tra gli oggetti preziosi. Personalità schiva, Roberto Zeno ha voluto concederci un po’ del suo tempo, sia per il piacere della condivisione, sempre vivido nei periodi di conduzione di nuovi progetti; sia per l’entusiasmo che sempre accompagna il discorrere circa la sua famiglia, specialmente se l’inclinazione per “l’artistico sentire” si rivela fattore chiaramente ereditario.

 

Pochi minuti per riferirci quasi distrattamente dei successi commerciali eclatanti delle nuove collezioni “Roberto Zeno”, dalle borse agli splendidi monili in pietre preziose, e poi, repentinamente, la conversazione plana su Antonio, primo dei due figli maschi (Nunzia è la figlia maggiore e Luigi il più piccolo) e reduce dal conseguimento di un attestato di competenze in “gemmologia” riservato ogni anno a poche persone al mondo. Roberto non  fa nulla per nascondere un cuore gonfio di orgoglio quando inizia a parlarne: “Antonio ha assecondato un suo talento innato: quello di saper riconoscere nelle pietre il loro valore nel significato più ampio del termine.

alt tag roberto zeno

E’ un talento che nasce dall’amore per quelle pietre quali frutti più rari della Terra e, certamente, i più difficili da cogliere. Io come padre, ma anche come figlio dal momento che io stesso ho ereditato la passione da mio padre, non posso che dirmi orgoglioso dei risultati conseguiti da Antonio, personali ancor prima che imprenditoriali e commerciali. Sono in una fase della mia vita nella quale voglio dedicare molto del mio tempo ad amare i miei figli e a vederli crescere sotto tutti i punti di vista. Così mi sarà più facile continuare a trarre ispirazione e condividerla con loro. Ho iniziato tanti anni fa con un semplice seme e oggi coltivando la mia passione ho raggiunto quella serenità e quella lucidità che, spero ed immagino, siano visibili in tutte le creazioni del mio brand. Il mio brand porta il mio nome perché rispecchia ciò che sono e ciò che amo, un nome che ha fatto dello stile un volano per la diffusione della bellezza, un nome che è il nome, non a caso, il nome proprio dello stile”.

Occhi lucidi, visibilmente commosso Roberto si congeda e ci lascia in compagnia di Antonio. Sarà con lui che vorremo nei prossimi giorni continuare a parlare di Roberto Zeno brand e sapere in che modo saprà infondere nuova linfa alla creatività della maison e con quali nuove creazioni saprà continuare ad incantare i suoi amici e clienti.

 Barbara Castellani

 

“La bellezza salverà il mondo” Roberto Zeno un ventennio di ricerca ultima modifica: 2018-10-03T13:23:00+01:00 da Antonietta Di Vizia