Dopo Brexit – l’Italia nel mirino e lo Yuan svaluta

Dopo Brexit, Italia nel mirino e intanto lo Yuan cinese continua a svalutarsi

Mentre i mercati americani tentano eroicamente di segnare nuovi massimi prima dell’appuntamento elettorale di novembre che vedrà protagonisti la Clinton e Trump, in Europa si fanno i conti del dopo Brexit.

E’ evidente che nulla sarà più come prima. In ogni paese dell’Unione i populisti rischiano di riuscire a far presa sugli elettorati, in una generale rincorsa alla ribellione contro le elites e gli establishments, che non sembrano in grado di far fare il salto decisivo all’efficacia della costruzione europea.

Tutto ciò rischia di incrinare la fiducia, frenare gli investimenti e indurre una nuova recessione. Purtroppo è subito entrato nel mirino degli speculatori il nostro paese, l’Italia. Con un sistema bancario fragile e oberato di crediti inesigibili, il Governo Renzi, http://www.matteorenzi.it/, deve dimostrare di sapere trovare un compromesso a livello europeo per intervenire con i soldi pubblici e mettere in sicurezza il sistema. Le regole europee vietano l’intervento statale per salvare le banche, ma la delicatezza del momento per l’Europa intera richiede realismo e pragmatismo.

Banche europee

Brexit

Non solo. L’Italia attende il referendum costituzionale di ottobre , che, se dovesse vedere il governo sconfitto, instaurerebbe il tanto temuto regime di sfiducia che aggraverebbe la situazione economica, facendola tornare facilmente in recessione. Il paese è sfibrato dalla crisi post 2008-9 e potrebbe voltare le spalle all’establishment politico – economico che fin qui ne ha retto le sorti, premiando il movimento Cinque Stelle in modo massiccio.

Inutile sottolineare i rischi che corriamo. Il Governo e le autorità europee sono di fronte a problemi di difficile soluzione. Ma non è finita qui.  E’ di generale consenso tra gli Hedge Fund manager, monitorare con attenzione il tasso di cambio Dollaro/Yuan Cinese. Vi chiederete, cosa c’entra ? Bene, proprio dalla continua svalutazione dello Yuan e dal continuo marcato indebolimento dell’economia Cinese, potrebbe a breve scoppiare una nuova crisi finanziaria pari a quella del 2008 – 2009.

                                                                                                   Yuan cinese

Dopo Brexit

Come si vede dai grafici i nostri risparmi e i nostri posti di lavoro potrebbero soffrire nuovi guai. E’ sempre più opportuno che le nostri classi dirigenti mostrino saggezza e unità per non vanificare tutti gli sforzi che sono stati fatti negli ultimi decenni!

Analisi di Andrea Vedovati

Dopo Brexit – l’Italia nel mirino e lo Yuan svaluta ultima modifica: 2016-07-11T16:23:56+01:00 da Antonietta Di Vizia