Caput mundi burlesque award – piume e paillettes nella capitale

Albadoro Gala
 Grande successo per il Festival Internazionale del burlesque ideato da Alabadoro Gala, per un fine settimana a Roma pieno di piume e paillettes
albadoro-gala-
Albadoro Gala

Piume, lustrini e paillettes e tante bellezze burrose: il burlesque é stato in questo fine settimana il protagonista della Capitale. Atmosfera d’antan nello Spazio 900 a Roma tra cristalli, sete, voile, pizzi e merletti delle divine di un tempo. E’ il Caput Mundi International Burlesque Award, tre giornate di festival ideato dalla sensuale Albadoro Gala giunto alla sua quarta edizione, che ha radunato anche quest’anno oltre trenta performers provenienti da tutto il mondo. Jett Adore, Vicky the Butterflly, Velma Von Bon Bon, Lady Flo, Janet Fischietto, Bettie Crispy, Sayuri Gei, Madame Romanova, Pepper Sparkless, Mamz’Elle Plum’T, Nuit Blanche, Aleskey Von Wosylius, Genni Mirtillo,Brian & Skopalova sono arrivate sorridenti su auto d’epoca strombazzanti e si sono intrattenute nel foyer sotto i flash dei tanti paparazzi accorsi alla manifestazione e tra le centinaia di fans in delirio. “Da alcuni anni questa elegante arte di sedurre è un fenomeno in continua espansione e coinvolge donne di ogni età ed estrazione sociale. Oltre ottanta iscritte nel corso di quest’anno” – spiega Albadoro stretta in un audace abito a sirena – tutte donne che acquistano consapevolezza della loro femminilità e desiderano imparare ad usarla con eleganza ed ironia. Tra loro, anche alcuni uomini, decisi a imparare l’arte del burlesque“.

 Burlesque

Altissimo il livello della manifestazione grazie all’intuito del produttore Silvio Cossi della SDC Service  che afferma soddisfatto: Il Caput Mundi IBA è sinonimo di prestigio nel mondo. Oltre centoventi artiste in quattro anni si sono esibite nella Capitale e noi stiamo già pensando all’edizione del prossimo anno”. Bravissime le performers in gara tra le quali l’ha spuntata su tutte, vincendo il titolo di Papessa del Burlesque, la procace e simpatica norvegese Kiki Chérie, 25 anni, che ha presentato uno show dedicato ai colori della bandiera italiana.”Il titolo di papessa è un passpartout per grandi palcoscenici” aggiunge Vibrissa, eccelsa mattatrice della serata di apertura che incanta il pubblico con le sue battute in rima. Tanti applausi a scena aperta, tanti gli ospiti vip presenti come Mercedesz HengerNathalie Caldonazzo, Fanny Cadeo e le simpatiche opinioniste salottiere del nuovo programma Gogglebox Roselyne Mirialachi e Conny Caracciolo, accolte dai press agent della manifestazione Roberta Savona e Emilio Sturla Furnò. Spettacolo e tanta musica al termine delle esibizioni sulle note di Frankie & Canthina BandCrazy Stompin’ Club che hanno fatto ballare il pubblico fino a tarda notte. Travolgenti le esibizioni della scuola di ballo Swing and Soda sulle note della djette Lalla Hop. Il fine settimana burlesque si è chiuso al The Yellow di Via Palestro con show e naked reading per tutta la giornata.

Davvero un evento divertente e glamour il Caput Mundi Burlesque Award, http://www.caputmundiaward.com/, all’insegna della seduzione ma anche dell’ironia.
Caput mundi burlesque award – piume e paillettes nella capitale ultima modifica: 2016-11-07T10:57:17+02:00 da Antonietta Di Vizia