Mario Orfei con la collezione Reflex City stupisce ad AltaRoma

Mario Orfei e Sofia Bruscoli

Meritato successo per sfilata di presentazione della collezione autunno/inverno 2017/18  Reflex City, del fashion designer Mario Orfei  che sabato 28 gennaio ha incantato vip e buyer intervenuti in massa a  San Paolo Dentro Le Mura, una splendida  Chiesa Episcopale di Via Nazionale che per un pomeriggio si è trasformata in una passerella di AltaRoma 2017, http://www.altaroma.it/.

Ad applaudirlo tanti giornalisti, addetti del settore e personaggi dello spettacolo.  Tra questi Antonella Elia, Laura Freddi, Mara KepleroFrancesca Rettondini, Marina Marchione, Eleonora Scopelliti e il marito Humberto felicissimi per il bebè in arrivo, il produttore Daniele Di Lorenzo, Gianluca Carretta, Ira Fronten, Valter D’Errico, Vincenzo Bocciarelli, Leopoldo Mastelloni, Metis Di Meo,Francesco De Simone, Angelo Martini, Gennaro Marchese e Daniela Leuci. Irriverente come sempre Barbara Foria che ha chiuso la sfilata con una divertentissima gag tutta dedicata al mondo della moda: dalla seriosità delle modelle al fenomeno dilagante delle fashion blogger. Nessuno è stato risparmiato dall’ironia della comica napoletana.

Vestibilità ampie, tessuti avvolgenti, colori e stampe anni ’70 caratterizzano la donna Mario Orfei, che esprime tutto il suo estro  nella collezione Reflex City. Si mescolano i materiali, il passato si riannoda al futuro, i tessuti si contrappongono e si stratificano in particolari contrasti e lussuose armonie. Tessuti laminati e lavorazioni metalliche inglobano fluttuanti sete e stampe dévoré. Bagliori di rame plissé, oro, platino illuminano i classici velluti blu, cioccolato e rosa baby dai tagli sartoriali rubati dal guardaroba maschile, completi e giacche rigorose in doppio petto. Maglia geometrica, principe di Galles, ecopelle e pregiate lane d’alpaca assumono una valenza iconica conferendo un gusto sofisticato a pantaloni, tute, gilet e cappotti.  Focus sui capispalla e sui cappotti oversize con collo in eco-pelliccia policroma che appartengono ad un passato che oggi si svela sorprendentemente contemporaneo. Gli abiti fluttuanti, morbidi e d’effetto sono arricchiti da dettagli preziosi come bottoni personalizzati realizzati artigianalmente in argento e vetro di murano, maniche dal gusto orientale, cascate di rouches. Il tutto avvolto da un’aura di fascino e femminilità. Reflex City è un’autentica espressione di raffinata creatività. Riflessi di luci e di colori che pervadono le serate delle donne più glamour. Cittadine del mondo che danzano su note musicali tutte Made in Italy.

Un plauso per il lavoro svolto e per i validi collaboratori tra cui:  per le borse Angelina Roma di Stefania Barbesi, per le scarpe Roberta Cenci, per il make-up Grazia Carbone, per l’hair style il Gruppo Spanò, per il catering Il Nipotino del Solitario di Catia Freddi.

 Redazione

 

Mario Orfei con la collezione Reflex City stupisce ad AltaRoma ultima modifica: 2017-01-30T11:28:20+02:00 da Antonietta Di Vizia