“Correre oltre me” il libro di Samuela Baiocco conquista la capitale

alt tag samuela baiocco
Amedeo Minghi e Samuela Baiocco

Grande emozione ed apprezzamento di pubblico l’altra sera alla Cappella Orsini di via di Grotta Pinta, per la presentazione Romana del ‘toccante’ libro “Correre oltre me” di Samuela Baiocco, edito da Zefiro, nata e cresciuta a Fermo e da sempre amante della capitale.

alt tag samuela baiocco

Tra i primi ad arrivare il cantante Amedeo Minghi amico di vecchia data della Baiocco, subito dopo l’autore e conduttore televisivo Marco Marra del programma Storie Nere seguito da Antonietta Di Vizia della Rai per la trasmissione CCISS Viaggiare Informati. Una presentazione, magistralmente condotta dal giornalista Paolo Di Mizio, volto del Tg5, che sembrava più una chiacchierata tra amici in un salotto prezioso piuttosto che una intervista sterile. Un pomeriggio pieno di calore umano, di sfide superate, di dolori elaborati, di gioie insperate, il tutto ancora più esaltato dalle melodie del violino suonato dalla bravissima Gaia Valbonesi arrivata appositamente da Fermo. Il noto regista Colombiano Juan Diego Puerta Lopez ha incastonato le letture sapientemente effettuate dagli attori Antonella Ponziani e Gianni Lillo.

Grande soddisfazione, per il successo ottenuto nella capitale, da parte dell’editore Fermano Carlo Pagliacci, che ha subito creduto nella Baiocco.

alt tag samuela baiocco

La sala non è riuscita a contenere il gran numero di persone accorse e Francesco Caruso Litrico ha cercato in tutti i modi di collocare al meglio le persone che arrivavano in continuazione.

Tra i presenti le attrici Lucia Batassa e Francesca Luce Cardinale in compagnia del padre Adriano Cardinale, i costumisti Andrea Sorrentino e Giovanna Deodato, la giovane danzatrice Martinica Ferrara, l’artista Nicolantonio Mucciaccia, il fotografo ed artista Joseph De Felici, l’imprenditore Pugliese Giovanni Bardinella, gli sceneggiatori Giulia Brazzale Filippo AscioneLino Bordin, ex funzionario dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati e tantissimi altri che si sono trattenuti lungamente con la Baiocco, anche per avere una dedica sul libro appena acquistato.

A conclusione della presentazione uno stuzzicante buffet è stato gentilmente offerto agli ospiti intervenuti, dal ristorante Magnolia dell’adiacente Campo Dei Fiori, il tutto innaffiato da un buon vino Marchigiano. Una presentazione che non rimarrà unica nella capitale, visto il grande apprezzamento avuto.

Gianni Lillo, Antonella Ponziani, Samuela Baiocco, Paolo Di Mizio e Gaia Valbonesi

Il libro è la biografia, romanzata, dell’autrice, una donna nata con un importante limite fisico che le ha impedito di utilizzare pienamente gambe e braccia, ma che l’intelligenza, l’ostinazione, la forza e la voglia di vivere appieno le hanno permesso di costruire una vita pressoché normale, tanto da correre oltre lei stessa, di superare quasi tutti gli ostacoli che la vita le ha posto: dalla scuola, al lavoro, dalle amicizie all’amore, dai viaggi nel mondo alla costruzione di una propria casa, ecc…
Questo libro, a tratti intensamente, a tratti con leggiadria e battute racconta la vita dell’autrice, dagli inizi fino all’età adulta.
Un libro che vuol far capire quanta forza e volontà ci vuole, ogni giorno, per vivere, ma anche quanta bellezza si può scrutare dietro una vita apparentemente non degna di essere vissuta.

Francesco Caruso Litrico

“Correre oltre me” il libro di Samuela Baiocco conquista la capitale ultima modifica: 2019-10-14T16:18:01+01:00 da admin