Qualcuno volò sul nido del cuculo al teatro Eliseo fino al 29 gennaio

Qualcuno volò sul nido del cuculo, spettacolo commovente e appassionato che fa riflettere su quelli che sono stati in “luoghi della follia” in scena al Teatro Eliseo, http://www.teatroeliseo.com/, fino al 29 gennaio 2017. Il romanzo che Ken Kesey pubblicò nel 1962 dopo aver lavorato come volontario in un ospedale psichiatrico californiano; racconta, attraverso gli occhi di Randle McMurphy, un delinquente che si finge matto per sfuggire alla galera, la vita dei pazienti di un manicomio statunitense e il trattamento coercitivo che viene loro riservato.

Un testo che nel 1971 ispiro’ Dale Wasserman a realizzare, per Broadway, l’adattamento scenico a base della sceneggiatura dell’omonimo famoso e grande film di Milos Forman, interpretato dal mitico Jack Nicholson. Adesso, con lo spettacolo di Alessandro Gassmann, fino al 29 gennaio al Teatro Eliseo, la drammaturgia di Wasserman, rielaborata dallo scrittore Maurizio de Giovanni, torna in scena raccontando ancora la sofferenza mentale e del dramma del disagio oltre alle storie di contenzione farmacologica e fisica. Randle McMurphy diventa Dario Danise e la sua storia, insieme a quella dei suoi compagni, si trasferisce nel 1982, nell’Ospedale psichiatrico di Aversa in provincia di Caserta, primo manicomio giudiziario d’Italia finalmente chiuso l’anno scorso .

In scena tutti molto bravi: Daniele Russo (nei panni dello spavaldo delinquente), Elisabetta Valgoi (l’inflessibile direttrice), Mauro Marino, Giacomo Rosselli, Emanuele Maria Basso, Alfredo Angelici, Daniele Marino, Gilberto Gliozzi, Davide Dolores, Antimo Casertano, Gabriele Granito, Giulia Merelli. Scene di Gianluca Amodio, costumi di Chiara Aversano, disegno luci di Marco Palmieri, musiche di Pivio e Aldo De Scalzi, videografie di Marco Schiavoni.
Qualcuno volò sul nido del cuculo, in scena fino al 29 gennaio 2017, vanta un cast di bravissimi attori, un  allestimento suggestivo, elegante e contemporaneo. Ne risulta uno spettacolo interessante e impegnativo dal punto divisa emotivo e sociale ma anche molto divertente,  da non perdere.

Rossella Ronconi

Qualcuno volò sul nido del cuculo al teatro Eliseo fino al 29 gennaio ultima modifica: 2017-01-14T17:27:06+02:00 da Antonietta Di Vizia