Voi non siete napoletani…l’amore per Napoli in scena al teatro delle Muse

Roberta Sanzò e Geppi Di Stasio

Voi non siete napoletani…in scena al teatro delle Muse fino al 5 marzo 2017, http://www.teatromuse.it/, è un inno a Napoli e ai napoletani ad un modo di vivere e vedere le cose originale e frizzante, frutto della storia e della cultura spesso contaminata dalle tante dominazioni del Sud del Paese.

Per raccontare di Napoli e della napoletaneità Geppi Di Stasio, artista poliedrico e talentuoso ha trovato uno stratagemma interessante, tra lo storico e il goliardico, un modo molto originale per portare alla luce un passato glorioso della sua bella città natale, che viene di colpo cancellato con l’Unità d’Italia e con la sottomissione del popolo napoletano al nascente Stato Italiano.

L’estro napoletano riconosciuto in tutto il mondo, proprio come la sua comicità è al centro di Voi non siete napoletani  testo che Di Stasio porta in scena insieme ad una affascinante Roberta Sanzò, attrice di origine romana di grande talento con il cuore caldo e scoppiettante come quello di una vera napoletana.  Degni di nota Alida Tarallo, Carlo Badolato e la partecipazione della piccola Martina Paruccini, bravi al pianoforte Sergio Colicchio e alle percussioni Massimo Bonforti. Uno spettacolo di varietà che non fa solo ridere ma che anzi ricorda del sangue e delle ingiustizie subite negli anni dell’Unità d’Italia dal popolo napoletano, ricco di macchiette, sketch, canzoni, accompagnate da arrangiamenti raffinati e letture storiche curiose e soprattutto poco diffuse, a testimonianza di quanto il 1861  abbia contribuito non poco a relegare il Sud in una situazione difficile che in passato non aveva. Un omaggio vero alla sua bella napoli che come canta la sciantosa “Addio mia bella napoli…mai più rivedrò”, con la speranza invece nei desideri dell’autore di tornare a rivedere al più presto una rifioritura culturale e spirituale di una delle città più belle della penisola.

Con Voi non siete napoletani innovativa anche la formula  “Teatro e caffè … in sospeso per te” valida per tutta la durata dello spettacolo che permetterà a coloro che non possono permettersi un posto in platea di trovare al botteghino alcuni biglietti lasciati in sospeso, insieme ad una tazzina di caffè. L’esperimento si è reso possibile grazie allo sforzo comune di un gruppo di appassionati, ovvero i fondatori della pagina Facebook “Amici di Geppi Di Stasio” che ogni settimana acquisteranno dei biglietti a costo ridotto per metterli a disposizione del prossimo e dell’azienda Morganti Caffè che, con il proprio personale, sarà presente per “aromatizzare” le serate a teatro.

Solo un napoletano come Geppi Di Stasio poteva pensare ad una formula tanto originale e solidale per promuovere uno spettacolo teatrale…e se non capite e se non siete napoletani, fatevene una ragione!

Antonietta Di Vizia

Voi non siete napoletani…l’amore per Napoli in scena al teatro delle Muse ultima modifica: 2017-02-19T18:25:49+02:00 da Antonietta Di Vizia