Risolvere le Crisi d’impresa è l’obiettivo della nuova sede dei commercialisti di Nocera Inferiore

Giovanni D'Antonio

Risolvere le Crisi d’impresa è l’obiettivo della nuova sede dell’ordine dei commercialisti di Nocera Inferiore

Attesa il 3 luglio 2017 alle 12.00 la cerimonia di inaugurazione di una nuova sede di rappresentanza dell‘ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Nocera Inferiore, presso il Palazzo di giustizia del capoluogo dell’Agro Nocerino Sarnese. Un evento importante per il territorio e per il tessuto economico locale al quale prenderanno parte ospiti illustri e istituzioni. Attesi il vescovo della diocesi di Nocera-Sarno, Mon Giuseppe Giudice, il Presidente Tribunale dott. Catello Marano, il Rettore dell’Università di Salerno prof Aurelio Tommasetti, il neo Procuratore della Repubblica dott. Antonio Centore, il capitano della Gdf Andrea Solinas e i sindaci e le autorità politiche e civili del territorio.

In un momento di grave crisi economica che mina fortemente  produttività e la tenuta economica delle imprese, Il Consiglio dell’Ordine di Nocera Inferiore, presieduto dal Dottor  Giovanni D’Antonio, di concerto con il Presidente Tribunale Dottor Catello Marano, ha deciso di avviare in questa nuova sede delle attività di consulenza per aiutare imprenditori e professionisti a risolvere crisi d’impresa e dei consumatori (in riferimento  alla legge 3/2012 procedure di composizione della crisi da sovraindebitamento).

Giovanni D’Antonio

Ci parla di questa nuova iniziativa Giovanni D’Antonio presidente del Consiglio dell’Ordine dei Commercialisti di Nocera Inferiore.

A cosa serve esattamente questa nuova sede presso il palazzo di giustizia?

Il Consiglio dell’Ordine che mi pregio di presiedere dallo scorso gennaio, ha posto quale obiettivo peculiare della propria azione, quello di recuperare dignità e prestigio della nostra professione. In tale ottica, l’apertura di una sede di rappresentanza presso il Palazzo di Giustizia, contribuirà al processo di affermazione dei principi e dei valori della nostra professione, protagonista di una nuova fase che tutti attendono dopo anni di crisi economica. In tal senso, questa sede, oltre a garantire la necessaria visibilità che ci compete, deve rappresentare un presidio, un punto di ascolto e di risoluzione delle tante situazioni di crisi che quotidianamente affrontano imprenditori ed oggi anche i consumatori”

 

Come si risolve la crisi da sovraindebitamento?

Il legislatore ha affrontato questo periodo di crisi finanziaria, oggi  divenuta sul piano economico quasi  strutturale, con una serie di norme che consentono una risoluzione bonaria e non con le tradizionali procedure esecutive e concorsuali. La norma di riferimento è la Legge 3/2012, che consente agli imprenditori non fallibili ed anche ai semplici consumatori, di liberarsi parzialmente dai propri debiti e di pagarli dilazionandoli nel tempo. Un processo volto alla sdebitazione, alla cancellazione parziale dei debiti mediante un pagamento dilazionato nel tempo. Lo sportello che sarà operativo presso la nostra sede del tribunale, provvederà a fornire una prima assistenza e consulenza del tutto gratuita a coloro che ne avessero bisogno, per poi accompagnare cittadini ed imprese nel procedimento di raggiungimento dell’accordo con i creditori. Una vera e propria funzione sociale dei professionisti dell’agro nocerino”.

Chi può rivolgersi a questo nuovo sportello?

Tutti coloro che versano in una situazione di crisi finanziaria possono rivolgersi al nostro organismo di composizione della crisi da sovra indebitamento. Sia le imprese non fallibili che i consumatori potranno trovare una soluzione stragiudiziale grazie all’ausilio dei circa 40 professionisti del nostro ordine abilitati ed iscritti al registro ministeriale. Lo sportello quotidianamente fornirà assistenza anche ad avvocati ed operatori della giustizia che ne dovessero avere bisogno. La norma infatti, prevede che tale procedura possa essere svolta solo con l’ausilio e la responsabilità di un organismo, composto dai nostri professionisti, che attesti la veridicità e la fattibilità della proposta prima che essa venga depositata al tribunale per l’omologa. Una grande occasione ed una notevole possibilità di uscire dalla crisi senza arrecare danni anche a coloro che nella stessa stanno soffrendo il mancato incasso dei propri crediti”.

Antonietta Di Vizia

 

 

Risolvere le Crisi d’impresa è l’obiettivo della nuova sede dei commercialisti di Nocera Inferiore ultima modifica: 2017-07-01T12:27:09+01:00 da Antonietta Di Vizia