La Virtus lotta a Scafati ma non evita la terza sconfitta consecutiva

Alt text Virtus Roma

A Scafati arriva la terza sconfitta consecutiva per la Virtus Roma che viene superata 83-78 dalla Givova. Nonostante le contemporanee assenze nel reparto lunghi di Benetti, Filloy e Vedovato, Roma ha lottato per tutta la gara ricucendo ogni tentativo di strappo dei padroni di casa, arrivando in parità fino agli ultimi 2’ di gioco quando poi la precisione di Scafati dalla lunetta ha fatto la differenza. Buon esordio per Davide Parente.

Inizio di partita nel segno dei padroni di casa: dopo l’avvio 2-6 della Virtus, infatti, la Givova piazza un parziale di 13-0 che la mette al comando della partita, con Santiangeli (8 nel quarto) e Sherrod (7) in evidenza. Roma però è brava a non disunirsi e mandando a referto sette uomini chiude il primo periodo sotto 24-19. La Virtus parte bene nel secondo quarto con Thomas e dopo 2’ è sotto 28-25, ma ancora una volta arriva il parziale di Scafati, questa volta di 14-4 che dà agli uomini di coach Perdichizzi il 42-29 dopo 6’ di gioco mentre coach Bechi deve fare i conti con i terzi falli prima di Chessa e poi di Roberts. Ancora Thomas (9 nel quarto) prova a ricucire lo strappo per il 50-41 di fine primo tempo.

La grande protagonista del terzo quarto è la difesa della Virtus Roma: gli uomini di coach Bechi iniziano il secondo tempo con un 0-9 con 5 punti di Parente che riporta le squadre in parità, e trovano poi il sorpasso con una tripla di Baldasso (54-55) con 5:50 sul cronometro. I capitolini concedono al forte attacco campano solo 12 punti nel quarto e chiudono il periodo sotto 63-62 mandando di nuovo a referto sette uomini nell’arco dei dieci minuti. Le percentuali si abbassano ulteriormente nel quarto periodo: a metà quarto le squadre sono sul 69-69, una parità che persiste fino a 2’ dal termine sul 74-74. Roma però smette di far canestro e subisce un 9-4 che chiude la gara in favore di Scafati che vince 83-78.

Virtus Roma che tornerà in campo domenica prossima sul campo di casa del Palazzetto dello Sport alle ore 18.00 contro Trapani.

Queste le parole di coach Luca Bechi in conferenza stampa al termine del match: «Eravamo consci della forza di Scafati, che ha tanti giocatori in grado di portare contributo. Abbiamo fatto fatica difensivamente nei primi due quarti, eravamo ancora a “guardare” la partita, e poi abbiamo capito che c’era bisogno di un’energia diversa. Nel secondo tempo questa energia è stata messa in campo, siamo tornati dagli spogliatoi credendoci, siamo andati avanti con un bel break e abbiamo giocato un secondo tempo di grande spessore. Certo ci sono stati errori, situazioni da migliorare, ma anche grande orgoglio e coraggio che avevo chiesto ai ragazzi di mettere in campo prima della partita, perché sono due elementi fondamentali per noi da qui a fine anno nella lotta salvezza. C’è il rammarico della sconfitta ovviamente, perché alla fine quello che conta sono i due punti, ma oggi ho avuto la sensazione di una squadra venuta sul campo di una squadra forte come Scafati e giocare, combattere, con il piglio giusto che ci fa vedere una luce in fondo al tunnel se ripeteremo da qui in avanti lo stesso ardore messo oggi. Scafati prende i due punti per la maggiore freddezza avuta, noi la consapevolezza che ripetendo prestazioni come quella di oggi possiamo tornare a vincere e superare questo momento di difficoltà».

Givova Scafati – Virtus Roma 83-78 (24-19; 50-41; 63-62)

Givova Scafati: Esposito ne, Lawrence 18, Crow 5, Trapani 2, Spizzichini 14, Romeo, Ranuzzi 12, Ammannato 6, Pipitone, Giordano ne, Santiangeli 16, Sherrod 10. All. Perdichizzi.

Virtus Roma: Basile, Maresca 9, Chessa 11, Donadoni ne, Baldasso 10, Lucarelli ne, Landi 11, Roberts 7, Thomas 20, Ndzie ne, Parente 10. All. Bechi.

RomaOggi.eu → Leggi il prossimo articolo

La Redazione

RomaOggi.eu “Interesting news for interesting people”

Alt text cinecittà world
Ottieni uno sconto sull’acquisto dei biglietti! CLICCA QUI
La Virtus lotta a Scafati ma non evita la terza sconfitta consecutiva ultima modifica: 2018-01-28T20:58:12+02:00 da Cristiano Morelli